Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Prima Categoria - girone H

La Sorgente rialza la testa, Pro Molare sempre più giù

Succede tutto nei primi tredici minuti: Siri porta avanti gli ospiti, poi Valente e Marchelli ribaltano il risultato. Nel finale espulso Sciutto

 

ACQUI TERME - Urlo La Sorgente. I termali vincono lo scontro-salvezza contro la Pro Molare (2-1) e si rialzano in classifica a quota 22 punti, allungando a +4 proprio sugli avversari di giornata. Vittoria pesantissima per la truppa di Marengo che conferma di essere in un ottimo momento e soprattutto prosegue la striscia positiva in casa (terza affermazione consecutiva dopo i successi con Fortitudo e Aurora).

Tre sono anche i ko di fila per gli ovadesi allenati da Albertelli che non nasconde la rabbia nel post-gara: “Sono incavolato nero, abbiamo perso contro una diretta concorrente senza mostrare neppure un briciolo di determinazione. Inaccettabile un atteggiamento del genere”. Difficile dargli torto, perché la sfida – nonostante la paura che attanaglia entrambe le compagini – viene risolta dai locali dopo 13 minuti nei quali succede di tutto: ospiti avanti al 5’ grazie a un preciso sinistro di Siri, abile ad approfittare di una comica difensiva di Grotteria e di una scarpata ai limiti del ridicolo tra Nanfara e Scontrino e a battere imparabilmente Miceli. Passano sei minuti e Valente, servito dal compagno di reparto Balla, si invola solitario verso la porta di Russo e pareggia. Nell’occasione disastrosa la retroguardia del Molare, che si ripete al 13’ quando un lancio senza pretese di Vitari da quaranta (!) metri libera Marchelli. Il difensore ex Asca quasi non ci crede, stoppa e infila l’angolino di destro. Rimonta completa e Albertelli in panchina va su tutte le furie per questi errori “colossali” (ipse dixit). La partita praticamente si conclude qui, perché i restanti 77’ sono di non-gioco e prevale una mediocrità disarmante.

La Sorgente sfiora il tris con Balla che colpisce il palo in contropiede e con un piazzato del solito Marchelli che fa vibrare l’incrocio, sull’altro versante Repetto spaventa Miceli con un’inzuccata che non trova la deviazione dei compagni. Da segnalare poi il cartellino rosso per Sciutto (84’) che tradito dal nervosismo scalcia Cutuli a palla lontana. Mister Marengo festeggia i tre punti ma senza sprizzare troppa gioia: “Salvo solo la vittoria perché si è assistito veramente ad una partita scialba, senza lucidità da ambo le parti. Poteva finire con qualsiasi risultato, per fortuna ci togliamo per una domenica dalle forche caudine della classifica. Adesso bisogna fare la conta degli infortunati, ci mancavano quattro titolari e si è fatto male pure Valente. Forse si è stirato ma valuteremo in settimana”.


LA SORGENTE – PRO MOLARE 2-1
Reti: pt 5’ Siri, 11’ Valente, 13’ Marchelli

La Sorgente (4-3-1-2): Miceli 6; Pari 5, Grotteria 5.5, Marchelli 7, Vitari 6 (1’ st Goglione 6); Astengo 6, Salis 6.5, Daniele 5.5; Piovano 6.5 (37’ st Cutuli ng); Valente 6.5 (8’ st Laborai 6), Balla 5.5. A disp: Benazzo, Battiloro, Fameli, Favelli. All: Marengo

Pro Molare (4-4-2):
Russo 5.5; Repetto 5, Parodi 5, Cordara 5.5 (8’ st Fortunato 5.5), Sciutto 4.5; Morini 5 (44’ st Ajjor ng), Siri 6.5, Guineri 5.5, Barbasso 4.5 (38’ Marek 5); Scontrino 5, Nanfara 5. A disp: Piana, Ouhenna, Bottero, Albertelli. All: Albertelli

Arbitro: Carano di Asti 5.5

NOTE: Spettatori 50 circa. Ammoniti Valente, Piovano, Nanfara e Repetto. Espulso al 39’ st Sciutto. Calci d’angolo: 5-2 per Pro Molare. Recupero: pt 2’; st 5’.

 

26/01/2015
Nicola Fraschetta - sport@alessandrianews.it
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus