Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Serie D - girone A

L'Acqui fa harakiri, in due minuti l'OltrepoVoghera ribalta la partita

I bianchi sfiorano il colpaccio al "Parisi", ma negli ultimi minuti di gioco la squadra di Buglio si addormente e l'OltrepoVoghera ne approfitta
VOGHERA - Un momento di leggerezza nel finale costa carissimo all'Acqui che quando già pregustava la prima vittoria esterna stagionale vede l'OltrepòVoghera ribaltare il risultato in due minuti lasciando a bocca aperta in tribuna tutta la tifoseria acquese e mister Buglio, squalificato, che commenta così la gara: “Non riesco a credere che abbiamo potuto perdere una partita di questo tipo. Abbiamo gestito noi l'incontro, ma nel calcio vince chi fa più gol o chi ne subisce di meno... e il Voghera ha fatto questo meglio di noi. Abbiamo perso per degli errori che non dovevamo commettere. Sono arrabbiato”.

E dire che buona parte dei meriti del successo sarebbero dipesi proprio dalle scelte tattiche di Buglio, che per una volta abbandona il suo tradizionale 4-1-4-1 e schiera l'Acqui con una linea di cinque difensori, in un 5-3-1-1 che blocca le linee di passaggio vogheresi, inaridisce le fonti del gioco avversario e taglia i rifornimenti a Colombi, peraltro sempre stretto nella morsa dei raddoppi da parte dei centrali acquesi. Sulle fasce, completano l'opera Giambarresi e Dapoto, che oltre a gestire bene la fase difensiva, costringono spesso a ripiegare Coccu e Dapoto.

Ne esce fuori un primo tempo con poche note di cronaca, anche perchè il Voghera praticamente riesce a tirare solo due volte, al 9', con Colombi che servito da Dapoto allarga troppo il diagonale, e al 18' quando lo stesso Colombi arriva su un lancio battezzato fuori dai centrali acquesi e serve all'indietro Coccu, che però non inquadra la porta: per il resto, per i rossoneri, solo qualche tiro da lontano. L'Acqui presidia l'area, e non disdegna qualche contropiede, sempre rintuzzato dai lombardi.

Nella ripresa, la gara si vivacizza: al 9' Coccu in area punta Zefi che lo ferma, secondo l'arbitro aiutandosi con un braccio (anche se la distanza fra attaccante e difensore era molto ravvicinata). Rigore, che Buglio trasforma spiazzando Scaffia. L'Acqui reagisce e pareggia al 17': Cesca al limite smista su Anania che con un geniale tocco d'esterno smarca al tiro Giambarresi, che da posizione decentrata chiude bene il diagonale e fa 1-1. Tempo cinque minuti e Cleur, partito in dribbling dai trenta metri, arriva fino in area dove è vistosamente agganciato da Fedi: rigore, e Anania si conferma infallibile dagli undici metri. Acqui in vantaggio. Il Voghera prova a gettarsi avanti, ma i bianchi chiudono ogni varco e sembra che la partita sia chiusa. Ma l'ingresso di Doria a cinque minuti dal termine e due svarioni della difesa invece favoriscono l'inspiegabile ribaltone: al 42' punizione dalla trequarti di Buglio che serve sul lato opposto dell'area Colombi; sul colpo di testa del centravanti un difensore prolunga e sul secondo palo irrompe Doria che da due metri insacca il pari. L'Acqui si disunisce e al 44' perde la partita: su un lungo rilancio della difesa vogherese, Lamorte è in vantaggio di almeno cinque metri su Colombi, ma forse non si avvede dell'avversario e rallenta: Colombi recupera, arriva sulla sfera e in diagonale batte Scaffia. L'Acqui è battuto. E stavolta in casa dei bianchi c'è davvero di che masticare amaro. Il sollievo per la vittoria traspare dalla voce del presidente dell'OltrepòVoghera Gaffeo: “Abbiamo giocato davvero solo negli ultimi dieci minuti, ribaltando una partita che sembrava da dimenticare. L'ingresso di Dolcetti e soprattutto di Doria ha cambiato la partita, anche se l'Acqui meritava di più. Prendiamo i tre punti, che sono arrivati quando non ci speravo quasi più".




OLTREPOVOGHERA - ACQUI 3-2
Reti: st 9' Buglio (rig), 17' Giambarresi, 23' Anania (rig), 42' Doria, 44' Colombi

OltrepoVoghera (4-2-3-1): Cizza 6; Iraci 5.5 (7'st Bruni 6), Fedi 5.5, Di Placido 6.5, Celori 5.5 (39'st Doria 7); Buglio 6, Alvitrez 6.5; Dapoto 5.5 (16'st Dolcetti 6.5), Bigoni 6, Coccu 6; Colombi 6.5. A disp.: Canegallo, Labbrino, Tomat, Speranza, Lanzalaco, Sabau. All.: Dossena

Acqui (5-3-1-1): Scaffia 6.5; Debiase 6.5, Benabid 6.5, Lamorte 5.5, Zefi 5,5, Giambarresi 7; Castelnovo 6 (41'st Cerutti ng), Genocchio 6.5, Anania 6.5; Cleur 7; Cesca 6. A disp.: Gaione, Ratto, Delafuente, Morina, Djea, Migliavacca, Troni. All.: Buglio (in panchina: Colombo)

Arbitro: Pennino di Palermo 6 (Valletta di Napoli e Masaro di Castelfranco Veneto)

Note: Giornata soleggiata ma fredda, terreno buono. Spettatori: 300 circa. Ammoniti: Fedi, Coccu, Dapoto, Colombi; Debiase, Anania. Angoli: 5-1 per l'Oltrepovoghera. Recupero: pt 1', st 5'.
23/11/2015
Fabrizio Merlo - sport@alessandrianews.it
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus