Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Serie C - girone A

Gavorrano due volte harakiri dal dischetto, all'Alessandria delle seconde linee basta Bellazzini

I grigi portano via i tre punti dallo 'Zecchini' di Grosseto con il gol di Bellazzini al 60'. Il Gavorrano fallisce due rigori, al 31' con l'ex Damonte e nella ripresa il tiro di Vitiello neutralizzato da Pop
GROSSETO - Pesante turn over applicato da Marcolini, che opta nuovamente per il 4-2-3-1. Tra i pali Pop al posto di Vannucchi, in difesa Blanchard e Lovric al centro, sugli esterni Barlocco e Sciacca. Gatto e Ranieri i due mediani, linea a tre sulla trequarti con Fischnaller, Bellazzini e Kadi a servizio dell'unica punta Chinellato. Giornata di sole allo 'Zecchini', sparute le presenze sugli spalti, una ventina i tifosi grigi giunti a Grosseto. 

I primi 20' scorrono via senza particolari emozioni, da segnalare solo un'incursione in area al primo minuto sprecata dall'Alessandria e un tiro di Moscati dal limite respinto di piedi da Pop. Il caldo e un terreno di gioco non in perfette condizioni penalizzano la manovra, confusa e abbastanza prevedibile. Il possesso è del Gavorrano ma gli ospiti chiudono bene gli spazi lasciando l'area di Pop praticamente inviolata. Fino al 25', quando un lungo traversone arriva nei pressi di Brega che prova ad agganciare ma Pop blocca in uscita. Al 29' Bellazzini salta con i gomiti larghi su Vitiello che cade a terra tenendosi le mani sul volto. De Angeli estrae il giallo. Al 30' il primo vero sussulto dell'incontro: Lovric atterra Moscati nell'area piccola su un affondo dei padroni di casa, per l'arbitro è calcio di rigore e giallo per il difensore croato. Dal dischetto va l'ex di turno Damonte che di destro calcia malamente sul fondo. Brutta esecuzione del centrocampista rossoazzurro che spreca la palla del possibile vantaggio. Al 33' gli ospiti provano l'immediata reazione con un cross di Sciacca in area per l'accorrente Fischnaller, colpo di testa alto sulla traversa. Al 40' Chinellato conclude debolmente su assist di Fischnaller, para Falcone senza problemi. La prima frazione si conclude con il tiro dalla distanza di Ranieri, palla diretta sotto l'incrocio ma Falcone ci arriva in tuffo. Termina un primo tempo che ha regalato l'unica emozione con il rigore sbagliato da Damonte alla mezzora. 

Al rientro in campo i ritmi sembrano subito più sostenuti. Al 54' il Gavorrano porta scompiglio in area mandrogna con la scucchiaiata di Vitiello per Brega, troppo lento nel cercare il tiro a rete. Un minuto più tardi Chinellato sguscia via nei 16 metri, palla al bacio per l'accorrente Kadi che, poco convinto, colpisce il palo a Falcone battuto. Al 56' i toscani vanno di nuovo vicini al vantaggio con Moscati, l'attaccante toscano si fa ipnotizzare da Pop, bravo a chiudere lo specchio. Al 60' grigi in gol: tiro di Kadi dal limite, la palla s'impenna su deviazione, Bellazzini è lesto ad insaccare al volo di destro. Ospiti in vantaggio un po' a sorpresa. Il Gavorrano, però, ha l'occasione per portarsi subito sull'1-1: su cross dalla sinistra l'arbitro vede un'irregolarità al limite del'area (probabilmente un fallo di mano) e indica il dischetto. Sul pallone va Vitiello, tiro non fortissimo ma preciso a mezza altezza, Pop intuisce e para con la mano di richiamo. Secondo rigore sprecato dalla squadra di Favarin, che può solo fare mea culpa. Al 72' triplo cambio per i grigi: fuori Gatto, Lovric e Kadi, al loro posto Nicco, Celjak e Piccolo; sette minuti più tardi Usel rileva Bellazzini. All'83' è proprio il neo entrato della Berretti a provare il tiro a sorpresa dai 20 metri, Falcone para senza patemi. All'89' termina la partita di Chinellato che lascia il posto a Sestu. Al 3' dei 5' di recupero il neo entrato Merini sfiora il clamoroso pareggio con un colpo di ginocchio su traversone di Marchetti, palla di poco sul fondo. Poco dopo arriva il triplice fischio di De Angeli

Tanta noia nella prima frazione, più agonismo (ma spesso disordinato) nella ripresa.La squadra di Marcolini riesce ad ottenere il massimo risultato con il minimo sforzo lasciando a riposo quasi tutti i titolari. Il Gavorrano si dà per due volte la zappa sui piedi peccando di freddezza e cinismo con i due tiri dal dischetto falliti da Damonte e Vitiello. Ora per l'Alessandria l'unico pensiero è la finale di mercoledì 25.


GAVORRANO - ALESSANDRIA 0-1

Reti: 60' Bellazzini

Gavorrano (3-5-2): Falcone; Marchetti, Mori, Ropolo; Gemignani, Remedi, Vitiello (25'st Conti), Damonte, Favale (40'st Malotti); Brega (40'st Merini), Moscati (25'st Maistro). A disp.: Pagnini, Luciani, Bruni, Borghini, Barbuti, Papini, Reymond, Pennino. All.: Favarin 
Alessandria (4-2-3-1): Pop; Sciacca, Lovric (27'st Piccolo), Blanchard, Barlocco; Gatto (27'st Nicco), Ranieri; Kadi (26'st Celjak), Bellazzini (34'st Usel)Fischnaller; Chinellato (43'st Sestu). A disp. Ragni, Marconi, Giosa, Gjura, Gonzalez, La Fauci. All.: Marcolini

Arbitro: De Angeli di Abbiategrasso

Ammoniti: Bellazzini, Lovric, Vitiello, Nicco, Conti 

Spettatori: 300 circa
21/04/2018
Alessandro Francini - sport@alessandrianews.it
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus