Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Ovada

Cremolino: due punti che fanno arrabbiare

Vittoria sofferta sul campo del Cereta. Inizio positivo poi la formazione biancazzurra ha rischiato di compromettere tutto in uno sciagurato secondo set
OVADA - Due punti che in questo caso non soddisfano a pieno. E’ andata così la sfida del Cremolino sul campo del Cereta. Una vittoria al tiebreak che sta diventando la consuetudine per Merlone e compagni. Sta diventando una consuetudine anche “spegnere la luce” nel secondo set, una frazione in cui, come già accaduto con il Ceresera, i biancazzurri hanno rischiato di compromettere il pomeriggio. Avvio autoritario per la formazione del direttore tecnico Antonio Surian che si impone nel primo set per 6-3. A quel punto lo scenario cambia drasticamente. La formazione di casa sfrutta un prolungato passaggio a vuoto e mette assieme un 6-0 eloquente sulla presenza in campo del Cremolino. Ancora una volto molto tirato il terzo set in cui gli ovadesi hanno evitato il tracollo imponendosi per 9-7. “Speravamo di fare tre punti – ha commentato al termine il patron Claudio Bavazzano – ma non abbiamo giocato sufficientemente bene per meritarli. Il 6-0 del secondo set non è giustificabile”. Ovadesi che muovono comunque la classifica e salgono a quota 7 dopo quattro partite.

16/04/2019
Redazione - edoschet@gmail.com
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus