Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Provincia

"Creativamente Senza Alcol" compie 10 anni: oltre 18 mila studenti coinvolti

Creativamente Senza Alcol, il progetto contro l’alcolismo giovanile, giunto alla decima edizione, anche quest'anno si è rivolto alle scuole medie della provincia alessandrina con un programma di lezioni di informazione e prevenzione. I risultati ci sono: negli ultimi anni il fenomeno della "bevuta compulsiva" tra i giovani è diminuito
 PROVINCIA - Un progetto, “Creativamente Senza Alcol”, che nasce nel 2006 per contrastare un fenomeno in crescente diffusione come l'alcolismo giovanile, promosso dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria e dai Club Lions della provincia, in collaborazione con l’Azienda Sanitaria Locale di Alessandria – Dipartimento di Patologia delle Dipendenze - e l’Ufficio Scolastico Territoriale di Alessandria. Un progetto che si rivolge ai giovani delle scuole medie, soprattutto delle classi II e che vuole essere strumento di “informazione e prevenzione”.

Quest'anno si è giunti al decimo compleanno, “con risultati raggiunti fino ad oggi incoraggianti e che ci spingono a proseguire sulla strada intrapresa – ha commentato il presidente della Fondazione Cassa di Risparmio che ha sostenuto economicamente il progetto, Pier Angelo Taverna - Nel giro di pochi anni, con la collaborazione determinante di soggetti pubblici e privati che si sono mostrati sensibili alle problematiche delle nuove generazioni, siamo convinti di aver raggiunto un buon livello di operatività e pensiamo che la nostra realtà provinciale si sia stabilmente posta all’avanguardia in un campo, quello della prevenzione, che rappresenta un ambito di impegno sociale di grande rilievo. Esempio virtuoso mutuato da più parti”.

Nell’arco dei dieci anni di impegno, si calcola che oltre 18 mila studenti abbiano seguito il programma di lezioni tenuto dagli esperti del Dipartimento di Patologia delle Dipendenze dell’ASL AL, con l’intervento di un professionista del settore – di norma uno psicologo. “Siamo riusciti nel tempo a strutturare una metodologia, la più efficace che è quella dell'informare giocando – come ha spiegato la dottoressa Maria Luisa Cormaio che ha condotto le lezioni nelle diverse scuole di tutti i centri zona della provincia di Alessandria – Ci sono così giochi per far comprendere l'importanza della prevenzione con mazzi di carte e anche una sorta di quiz finale per verificare il grado di apprendimento di quanto illustrato”. Anche per questo decimo anno sono state davvero tante le scuole e gli alunni: 34 scuole che hanno dato adesione al progetto e 91 le classi che hanno partecipato per un totale di 1.840 alunni. Per Alessandria hanno voluto far parte del progetto le scuole “Angelo Custode”, “Cavour”, “Manzoni”, “Straneo”, “Vivaldi”, “Vochieri”, “Alfieri” (Spinetta Marengo), “Verde” (Bosco Marengo); per Valenza la scuola media “Pascoli” (Valenza/succursale), San Salvatore Monferrato; poi ancora la scuola media “Monteverde” (Acqui), la “Bobbio” (Rivalta Bormida) per l'acquese. A Casale Monferrato hanno partecipato la scuola media “Alighieri”, “Leardi”(Casale, Villanova Monferrato), “Trevigi”, “Don Milani” (Occimiano e Ticineto), “Mezzadra” (Vignale) e a Novi Ligure la scuola media “Doria”, “De Simoni” (Capriata d’Orba), “Palmina e Alessandro Ver” (Stazzano). Ancora ad Ovada l'Istituto Comprensivo “Pertini”, “Madri Pie” e l'Istituto Comprensivo Castelletto d’Orba, Molare, Mornese, Silvano d’Orba; infine per Tortona hanno preso parte la scuola media “Patri”, “Valenziano” e l'Istituto Comprensivo Valcurone (San Sebastiano, Viguzzolo, Volpedo).

Ai giovani studenti è stato chiesto di creare slogan, disegni o anche produzioni audiovisive incentrati sul tema dei pericoli connessi all’abuso di alcol tra i giovani: insomma cercando alla fine di mettere “nero su bianco” quello che avevano appreso. Un vero e proprio concorso, con una giuria di esperti che esamina gli elaborati, premiando i più significativi. La cerimonia di premiazione si terrà mercoledì 20 aprile prossimo, con inizio alle ore 10 presso il Teatro Alessandrino di via Verdi ad Alessandria.

Un progetto che ha dato i suoi risultati, “confermando l'importanza di un metodo di prevenzione come questo e non di repressione” come ha spiegato il dottor Luigi Bartoletti, responsabile del Dipartimento di Patologia delle dipendenze dell'Asl. Che insieme all'ideatore del progetto, il dottor Franco Ricagni dei Lions, ha constatato l'attualità e la validità sotto il profilo sia educativo che sociale come confermano i dati. “Secondo la recente analisi condotta dal Ministero della Salute emerge, infatti, che è diminuita la mortalità legata alle patologie connesse all'uso di alcol, ma tra i giovani il consumo resta ancora alto. Il picco si era raggiunto tra il 2003 e il 2009”. “In particolare – come spiega Ricagni - ciò che preoccupa è la pratica che si diffonde sempre di più tra i giovani - denominata Binge Drinking (Bevute Compulsive) - di consumare bevande alcoliche in grande quantità, in breve tempo e fuori pasto. Quello tipico degli Happy Hour con tre, quattro e cinque bicchieri uno dietro l'altro”.

Questo decimo anno si arricchisce di sentimento e di valore: “noi saremo sempre al fianco sia economicamente sia per controllare che tutto prosegua così come è nato, ma credo – confida Ricagni – che per il futuro ci saranno i giovani e le nuove generazioni dei Lions a seguire da vicino il progetto”. Che nella speranza di molti potrebbe anche aprirsi e guardare alle nuove patologie del nuovo millennio, come il cyberbullismo o la ludopatia.
13/04/2016
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Taryn Donath Quartet apre la stagione del Macall? di Castelceriolo
Taryn Donath Quartet apre la stagione del Macall? di Castelceriolo
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018
La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018
Sezzadio: la "Marcia per l'acqua" contro la discarica
Sezzadio: la "Marcia per l'acqua" contro la discarica
Sabato 03 Novembre 2018 Taryn Donath Quartet in concerto al Macallé
Sabato 03 Novembre 2018 Taryn Donath Quartet in concerto al Macallé