Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Borsalino rivisita il retrò nella nuova collezione: 'C'è gioia di vivere'

Forme e stili si rifanno ai cappelli di fine '800 del fondatore Giuseppe. A Pitti Uomo il cappellificio si presenta ancor più rinnovato, dopo la 'cura' Camperio
ALESSANDRIA – C’è molto di Alessandria e del suo fondatore Giuseppe Borsalino nella nuova collezione autunno inverno che il cappellificio mandrogno sta mostrando a Pitti Uomo, primo appuntamento dell'anno con la moda internazionale.
  
A ventitré anni trasformò il cappello da necessità in bellezza, una sorta di un “millennial ante litteram”, sognatore, tecno-dandy, viaggiatore, che si interessa ed è affascinato dalle novità del mondo di cui cerca di conoscere i meccanismi più intimi e profondi, e che sa mantenere la capacità di «vedere» e soprattutto la «potenza di esprimere», innamorato della «vita universale» e che entra nella folla come in una enorme centrale di elettricità.

“Oggi sarebbe un leader della “Street Culture”, segno evidente della sua modernità”, commentano con entusiasmo al quartier generale della rinata maison del cappello, sotto la proprietà Camperio. L’ispirazione di fine ‘800, l’era delle esposizioni universali, dell’art nouveau, gli anni in cui esplodeva la joie de vivre ha ispirato il concept dei cappelli da uomo e da donna, attualizzati. Un percorso eclettico che ricalca quello della vita di Giuseppe Borsalino, così la collezione autunno inverno 2019-2020 di Borsalino è il primo passo di questo viaggio, un prologo al romanzo d’avventura che è stata, e che sarà di nuovo, la vita del suo fondatore, il suo “story telling”.

L'inconfondibile 'coda' della firma si trasforma in foglia in stile art nouveau, senza dimenticare la continua ricerca dell'innovazione. Ne sono morbida testimonianza i nuovi berretti in nano-cachemire, caldi e idrorepellenti.  E la joie de vivre del fondatore e della sua epoca tinge le cinte bicolori dei cappelli da dandy

Il tessuto animalier delle ultime collezioni è stato rivisitato, rischiarato e modellato in una forma classica da uomo a tesa media, con fodera celeste, e in tre forme da donna, con fodera fucsia: cloche, trilby e baseball cap.

Questa è la filosofia e l’essenza del Brand, interpretare e rileggere le vicende storiche della comunità cittadina della quale si fa parte, ricostruendone, attraverso la memoria, l’identità.
9/01/2019
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Wilko Johnson Band al Macall? di Castelceriolo
Wilko Johnson Band al Macall? di Castelceriolo
Wilko Johnson Band al Macall? di Castelceriolo
Wilko Johnson Band al Macall? di Castelceriolo
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Nuovo allestimento per “I Percorsi dell’Arte” dedicato a Carlo Carrà
Nuovo allestimento per “I Percorsi dell’Arte” dedicato a Carlo Carrà
"Gli Ambulanti di Forte dei Marmi®” ad Alessandria domenica 7 aprile
"Gli Ambulanti di Forte dei Marmi®” ad Alessandria domenica 7 aprile