Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Promozione - girone D

All'Acqui basta un lampo di Motta per piegare il Pro Collegno

Per la prima volta in stagione si riduce il distacco dal Vanchiglia, ma la prestazione dei bianchi non soddisfa mister Merlo
ACQUI TERME - Nell'incontro casalingo con la Collegnese basta solamente un gol e tanto pelo sullo stomaco all'Acqui per portare a casa i tre punti e rimanere saldamente in seconda posizione in classifica, addirittura rosicchiando due punticini al Vanchiglia.

Davvero poche emozioni, soprattutto da parte degli ospiti che, sebbene reduci da una vittoria, siedono tristemente in ultima posizione in classifica. Gli uomini di Merlo fanno vedere le cose migliori nei primi dieci minuti di gioco: al 3', una bella combinazione tutta di prima Manno-Motta-Manno permette al mediano di andare al tiro da dentro l'area, con palla che sfila di poco a lato del palo. Al 9' lo stesso Manno dal limite calcia forte e teso e centra la parte alta della traversa. Purtroppo per i tifosi allo stadio, sarà solo un fuoco di paglia: da lì la spinta dei bianchi si spegne, con l'unica altra nota sul taccuino per il primo tempo una deviazione di Motta su cross di Campazzo al 32'.

Nella ripresa, la cronaca si fa ancora più scarna: la Collegnese arretra ulteriormente il suo baricentro, e l'Acqui cade nella trappola facendosi innervosire. La partita diventa spezzettata e a tratti polemica, e a perderci sono soprattutto i termali, che fra le due sono sicuramente la formazione più tecnica. Per loro fortuna, però, al 21' Motta riesce ad andare in rete, sia pure al termine di un'azione un po' estemporanea: la conduce a destra Manno che crossa sul primo palo verso Campazzo, che si getta verso il pallone ma arriva un soffio in ritardo. Il suo movimento però ha attirato tutta la difesa e anche il portiere verso quel lato dell'area e per Motta, che ha seguito l'azione, è un gioco da ragazzi infilare in scivolata sul secondo palo.  La reazione della Collegnese è flebile e tutta in un tiro di Busso al 29', che finisce altissimo, concludendo nell'ignavia la cronaca della partita.


ACQUI - PRO COLLEGNO 1-0
Reti: st 21' Motta

Acqui (4-3-3): Gallo ng; Piccione 5.5, Cambiaso 6, Morabito 6.5, Mirone 6.5; Manno 6.5, Lovisolo 5.5 (1'st Roveta 6.5), Rondinelli 5.5; Campazzo 5.5 (31'st Congiu ng), Gai 5.5, Motta 6.5 (47'st Aresca ng). A disp.: Rovera, Acossi, Perelli, Cocco. All.: Art.Merlo
Pro Collegno (4-4-2): Sergi 6.5; Taverniti 6.5, Fichera 6.5, Grillo 6 (40'st Amoroso ng), Busso 5.5; Bommaci 5.5, Vignale 6, Bdour 5.5 (29'st Castegnaro ng), Terrano 6.5; Fiore 5.5 (5'st Romeo 5), Gritelli 6. A disp.: Pagano, Calafato, Baggauri, Frassati. All.: Rubino 

Arbitro: Condò di Nichelino 6 (Gandaglia e Bianco di Chivasso)

NOTE: Giornata serena ma fredda, terreno in buone condizioni. Spettatori 150 circa. Ammoniti: Motta, Gai. Espulso al 36'st Perelli, direttamente dalla panchina per essersi alzato e entrato in campo a protestare. Angoli: 4-2 per l'Acqui. Recupero: pt 1'; st 6'. 
20/11/2017
Tiziano Fattori - sport@alessandrianews.it
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
La Barbera Incontra 2018 - Tre giorni di Musica, spettacolo, dibattiti e divertimento
La Barbera Incontra 2018 - Tre giorni di Musica, spettacolo, dibattiti e divertimento
Passodopopasso Attraverso i miei occhi - Un aiuto per Karoona
Passodopopasso Attraverso i miei occhi - Un aiuto per Karoona
La Barbera Incontra 15-16-17 giugno 2018 San Damiano d'Asti
La Barbera Incontra 15-16-17 giugno 2018 San Damiano d'Asti
L’originale Consorzio "Gli Ambulanti di Forte dei Marmi" ad Arquata Scrivia domenica 10 giugno
L’originale Consorzio "Gli Ambulanti di Forte dei Marmi" ad Arquata Scrivia domenica 10 giugno
L’originale Consorzio "Gli Ambulanti di Forte dei Marmi" a Valenza domenica 17 giugno
L’originale Consorzio "Gli Ambulanti di Forte dei Marmi" a Valenza domenica 17 giugno