Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Economia

Primi licenziamenti tra i manutentori autostradali, partono gli scioperi

I sindacati: “Nonostante gli impegni sottoscritti al Ministero delle Infrastrutture finalizzati ad affrontare il problema occupazionale determinato dalla nuova legge sugli appalti pubblici, sono iniziati i licenziamenti nelle aziende controllate dalle concessionarie autostradali”. Coinvolti lavoratori del gruppo Gavio. Si sciopera il 19 ottobre
ECONOMIA - “Nonostante gli impegni sottoscritti al Ministero delle Infrastrutture finalizzati ad affrontare il problema occupazionale determinato dalla nuova legge sugli appalti pubblici, sono iniziati i licenziamenti nelle aziende controllate dalle concessionarie autostradali”.
Lo sostengono i sindacati di categoria di Cgil, Cisl e Uil, dopo l'incontro che si è tenuto a Roma lo scorso lunedì, e riguarda i lavoratori delle aziende che effettuano lavorazioni in house per conto delle società concessionarie autostradali: Itinera, Abc, Sicogen, Sea, Interstrade, Sina per il gruppo Gavio e Pavimental e Spea per Atlantia.
Il nuovo codice degli appalti ha infatti introdotto norme che non prevedono la possibilità di “internalizzare” lavori e, per le aziende controllate, di partecipare alle gare.

Secondo i sindacati, “le concessionarie autostradali intendono utilizzare il biennio di transizione previsto dalla legge per licenziare progressivamente le maestranze e stanno adeguando in questo modo le loro strategie. Infatti le concessionarie non affidano più direttamente molti lavori alle controllate per rientrare nei limiti della legge”.
Si tratterebbe di una “lenta smobilitazione delle aziende strutturate” alla quale Cgil, Cisl e Uil si oppongono, chiedendo al governo “di mantenere gli impegni presi sulle internalizzazioni e di escludere con il decreto correttivo le manutenzioni e le progettazioni dal conteggio del 20% in quanto funzioni essenziali per qualsiasi concessionaria di un bene pubblico”.
Chiedono inoltre “alle imprese ed alle concessionarie di fermare i licenziamenti e di predisporre dei piani industriali che salvaguardino l’occupazione nelle società controllate.
Per sostenere queste richieste i sindacati hanno indetto otto ore di sciopero in tutte le imprese edili che effettuano lavorazioni in house per conto delle società concessionarie autostradali, da effettuarsi a livello territoriale il giorno 19 ottobre sui tronchi autostradali.
“Sollecitano” inoltre le holding Atlantia e Sias ad aprire un vero confronto sui piani industriali

(nella foto d'archivio lo sciopero degli edili a Genova) 
29/09/2016
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Antonio Albanese il prossimo 13 dicembre 2018 al Palatenda Alegas con "Personaggi"
Antonio Albanese il prossimo 13 dicembre 2018 al Palatenda Alegas con "Personaggi"
DIRTY DANCING FA SOGNARE LA PROVINCIA!! SOGNA INSIEME A NOI SABATO 8 DICEMBRE AD ALESSANDRIA
DIRTY DANCING FA SOGNARE LA PROVINCIA!! SOGNA INSIEME A NOI SABATO 8 DICEMBRE AD ALESSANDRIA
 Dirty Dancing- il musical, nella sua edizione speciale per i 30 anni dall'uscita del film
Dirty Dancing- il musical, nella sua edizione speciale per i 30 anni dall'uscita del film