Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Economia

Investimenti in favore della crescita e dell’occupazione

Un bando destinato al sostegno di progetti ed investimenti per l’innovazione, la sostenibilità ambientale, l’efficienza energetica e la sicurezza nei luoghi di lavoro realizzati da micro, piccole e medie imprese
ECONOMIA - Programma Operativo Regionale “Investimenti in favore della crescita e dell’occupazione” F.E.S.R. 2014/2020.
Bando per l’accesso al Fondo Pmi di cui alle D.G.R. n. 20 –2557 del 09/12/2015 e 33-7140 del 29/06/2018 destinato al sostegno di progetti ed investimenti per l’innovazione, la sostenibilità ambientale, l’efficienza energetica e la sicurezza nei luoghi di lavoro realizzati da Micro, Piccole e Medie Imprese

Destinatari finali ammissibili e ambito territoriale

Possono accedere al Fondo e richiedere l’agevolazione di cui al presente bando le Micro, Piccole e Medie imprese (MPMI)) non identificabili come “imprese in difficoltà”, incluse:

  • MPMI neo costituite, purché dimostrino di avere un processo produttivo attivo oppure siano costituite tramite conferimento di ramo d’azienda o i cui soci siano imprese con processi produttivi attivi e consolidati;

  • cooperative di produzione e lavoro aventi dimensione di MPMI (ad esclusione delle Cooperative Sociali di servizi alla persona di cui alla tipologia A della l. 381/91"Disciplina delle società cooperative sociali”);

  • consorzi di produzione, Società Consortili (aventi dimensione di MPMI e in quanto beneficiari diretti ed esclusivi dell’agevolazione), ad esclusione dei Consorzi di tutela e dei Consorzi di servizi.


Linee di intervento

Linea A – progetti di importo minimo pari a € 50.000 – Linea riservata alle Micro e Piccole imprese

Sono ammissibili gli investimenti sostenuti esclusivamente da Micro e Piccole imprese, di importo minimo pari a € 50.000.

Linea B – progetti di importo minimo pari a € 250.000

Sono ammissibili gli investimenti sostenuti da Micro, Piccole e Medie imprese di importo minimo pari a € 250.000.

Per tutte le linee di intervento il progetto di investimento è di durata massima pari a 12 mesi dalla data di concessione dell’agevolazione (indicata espressamente da Finpiemonte nella comunicazione di concessione del finanziamento).


Investimenti ammissibili

L’investimento deve riguardare l’acquisizione di attivi materiali e/o immateriali finalizzata alla diversificazione della produzione di uno stabilimento mediante prodotti nuovi aggiuntivi o la trasformazione radicale del processo produttivo complessivo di uno stabilimento esistente.

Sono in ogni caso esclusi:

  • gli investimenti meramente sostitutivi, rispondenti a necessità di adeguamento del processo produttivo alle esigenze dell’impresa, che non siano riconducibili ad un programma/progetto organico finalizzato ad introdurre innovazioni come sopra descritto;

  • i cambiamenti o gli adeguamenti periodici o stagionali o altre simili attività di routine;

  • gli investimenti necessari per il conseguimento degli standard di sicurezza, ambientali, ecc. imposti dalla legge o da Regolamenti;

  • gli investimenti concernenti attività connesse all’esportazione verso paesi terzi o Stati membri dell’Unione Europea, vale a dire direttamente connessi ai quantitativi esportati, alla costituzione e gestione di una rete di distribuzione o ad altre spese correnti connesse all’attività di esportazione.


Durata del progetto

I progetti finanziati dovranno essere realizzati entro 12 mesi dalla data di concessione del prestito agevolato.

Tipologia ed entità dell’agevolazione

Le agevolazioni consistono in un prestito agevolato ed un contributo per abbuoni di interessi ai sensi dell’Art. 37.7 del Reg. 1303/2013 e s.m.i. ed in linea con il punto 3.1.1 (Combination of support within a single operation) del documento EGESIF.

A. Prestito agevolato di importo fino al 100% delle spese ritenute ammissibili e con le seguenti caratteristiche:

  • 60% fondi regionali, a tasso zero (con un limite massimo di € 850.000);

  • 40% fondi bancari, alle condizioni previste da apposite convenzioni stipulate dagli istituti bancari con Finpiemonte S.p.A.

Nel caso in cui l’intervento benefici di una o più delle maggiorazioni previste, e nei limiti consentiti in termini di intensità di aiuto (massimali ESL), il prestito sarà strutturato come di seguito:

  • 75% fondi regionali, a tasso zero (con un limite massimo di € 1.000.000);

  • 25% fondi bancari, alle condizioni previste da apposite convenzioni stipulate dagli istituti bancari con Finpiemonte S.p.A.

B. Contributo in forma di abbuoni di interessi

L’importo del contributo è pari al montante degli interessi maturandi sulla quota bancaria risultante da un piano di ammortamento di durata pari a quello deliberato dalla banca cofinanziatrice, sviluppato ad un tasso fisso convenzionale pari al 2,75% e comunque per un importo non superiore al 75% degli interessi effettivamente dovuti alla banca co-finanziatrice, nel limite massimo di € 50.000 per impresa.

link al bando in originale

Per info:
Lamoro scarl
via Leopardi, 4 – 14100 Asti
0141 532516
info@lamoro.it
2/04/2019
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Wilko Johnson Band al Macall? di Castelceriolo
Wilko Johnson Band al Macall? di Castelceriolo
Wilko Johnson Band al Macall? di Castelceriolo
Wilko Johnson Band al Macall? di Castelceriolo
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Nuovo allestimento per “I Percorsi dell’Arte” dedicato a Carlo Carrà
Nuovo allestimento per “I Percorsi dell’Arte” dedicato a Carlo Carrà
"Gli Ambulanti di Forte dei Marmi®” ad Alessandria domenica 7 aprile
"Gli Ambulanti di Forte dei Marmi®” ad Alessandria domenica 7 aprile