Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Provincia

Imt-Tacchella alla stretta finale: venerdì 30 potrebbe decidersi il destino dei 90 dipendenti

Lo stabilimento Imt di Cassine potrebbe avere i giorni contati. Per la nuova proprietà un terzo dell'organico sarebbe in esubero e quindi a rischio licenziamento. Decisa la risposta dei sindacati: "O tutti o nessuno". Venerdì 30 incontro decisivo tra dirigenza e parti sociali
PROVINCIA - Da una parte la FFG, una multinazionale taiwanese che fonda una 'new co.' (società costituita ex novo, n.d.r.) formata da due aziende italiane specializzate nella produzione di macchine utensili, la piacentina Jobs e la milanese Ermando Rosa, per acquisire i tre stabilimenti del Gruppo Imt (Cassine, Riva presso Chieri e Casalecchio di Reno). Dall'altra, gli ormai ex dipendenti Imt, che non sanno se guardare alla nuova proprietà con fiducia oppure con inquietudine. Con fiducia, perché la FFG è una multinazionale tra le migliori al mondo in questo campo, con inquietudine perché, rovescio della medaglia, la Grinding Group - la new co. nata dall'accordo tra Jobs ed Ermando Rosa - considera più della metà dei 220 dipendenti Imt in esubero rispetto ai piani aziendali. Per ciò che riguarda lo stabilimento di Cassine (ex Tacchella Macchine) sui 90 stipendiati rimasti (occorre ricordare che tra la fine degli anni '80 e l'inizio dei '90 la fabbrica dava lavoro a circa 300 persone), 30 sarebbero quelli in eccedenza.

Mercoledì 21, mentre i lavoratori dei tre stabilimenti si sono riuniti in un picchettaggio di protesta, i rappresentanti sindacali provinciali e i delegati Imt hanno incontrato a Bologna i manager della Grinding per verificare la disponibilità da parte dell'azienda a ricercare soluzioni alternative per i dipendenti a rischio. “Abbiamo chiesto alla nuova dirigenza di verificare un'eventuale disponibilità a gestire due anni di cassa integrazione straordinaria per la necessaria ristrutturazione degli stabilimenti del gruppo Imt” fa sapere Alberto Pastorello, segretario provinciale Uilm. Ristrutturazione che sembrerebbe praticamente certa nel caso dello stabilimento di Cassine, ritenuto il più obsoleto tra i tre del Gruppo Imt. In questo caso tutti i 90 dipendenti della Imt di Cassine avrebbero almeno altri due anni di liquidità garantiti e alcuni di loro, inoltre, potrebbero raggiungere l'età pensionabile in regime di mobilità ordinaria.

“Riteniamo possano esserci le condizioni per l'utilizzo di un ammortizzatore sociale a beneficio di tutti i lavoratori del gruppo. - agginge Massimo Borille, delegato Fiom dello stabilimento di Cassine - La dirigenza si è resa disponibile a verificare i costi di questo eventuale ulteriore carico di personale. Tutto è stato rimandanto all'incontro del 30 settembre, che si terrà nello stabilimento di Cassine, durante il quale incontreremo i vertici della nuova società e i rappresentanti sindacali provinciali”.

Sulla trattativa incombe, però, una data inderogabile. Il 7 novembre, infatti, scadrà la il termine della cassa integrazione straordinaria. Se non si troverà un accordo entro tale giorno, il Gruppo Imt dovrà per forza di cose dichiarare fallimento. “Occorre trovare una soluzione accettabile per tutti i dipendenti. - afferma Borille - Non possiamo accettare che un terzo dei lavoratori dello stabilimento di Cassine venga lasciato a casa in questa maniera. Questa specie di 'mors tua vita mea' è assolutamente inammissibile”.
26/09/2016
Alessandro Francini - redazione@alessandrianews.it
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
La Barbera Incontra 2018 - Tre giorni di Musica, spettacolo, dibattiti e divertimento
La Barbera Incontra 2018 - Tre giorni di Musica, spettacolo, dibattiti e divertimento
Passodopopasso Attraverso i miei occhi - Un aiuto per Karoona
Passodopopasso Attraverso i miei occhi - Un aiuto per Karoona
La Barbera Incontra 15-16-17 giugno 2018 San Damiano d'Asti
La Barbera Incontra 15-16-17 giugno 2018 San Damiano d'Asti
L’originale Consorzio "Gli Ambulanti di Forte dei Marmi" ad Arquata Scrivia domenica 10 giugno
L’originale Consorzio "Gli Ambulanti di Forte dei Marmi" ad Arquata Scrivia domenica 10 giugno
L’originale Consorzio "Gli Ambulanti di Forte dei Marmi" a Valenza domenica 17 giugno
L’originale Consorzio "Gli Ambulanti di Forte dei Marmi" a Valenza domenica 17 giugno