Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Terzo Valico

Cisl su avvio lavori: "se dopo 20 anni vi pare presto..."

La categoria degli edili di Cisl, Filca di Alessandria-Asti, enta nel dibattito che si è aperto in questi giorni in merito all'avvio dei lavori del Terzo valico, per esprimere alcune considerazioni in merito alle dichiarazioni del sindaco di Alessandria che ha chiesto ufficialmente al Ministro dell’Ambiente di bloccare l’avvio dei lavori
PROVINCIA - La categoria degli edili di Cisl, Filca di Alessandria-Asti, enta nel dibattito che si è aperto in questi giorni in merito all'avvio dei lavori del Terzo valico, per esprimere alcune considerazioni in merito alle dichiarazioni del sindaco di Alessandria che ha chiesto ufficialmente al Ministro dell’Ambiente di bloccare l’avvio dei lavori per la realizzazione del Terzo Valico, come emerge da una lettera pubblicata dai media locali.
“Il Sindaco parla di percentuali stimate riguardo la presenza di amianto nel sottosuolo. Non è forse meglio parlare di dati certi per poter parlare di serio pericolo?”, la prima considerazione espressa da Pierluigi Lupo (nella foto), segretario generale del sindacato di Alessandria-Asti che si occupa dei lavoratori edili: “Per quanto riguarda le tecniche e i protocolli da seguire per l’estrazione, mi pare che il Cociv sappia il fatto suo dato che opera a livello nazionale ed internazionale. E poi, dopo oltre vent’anni, ritengo sia un po’ fuorviante parlare di accelerazioni sui tempi”.
“A suo tempo – insiste – il coinvolgimento delle istituzioni c’è stato, ma chi c’era prima a Palazzo Rosso ha dichiarato, con i fatti, disinteresse e ho l’impressione che anche questa amministrazione non abbia voltato pagina da questo punto di vista”.

Il sindacalista richiama poi il recentissimo decreto legge 102, quello che sottrae finanziamenti destinati alle opere infrastrutturali per coprire il buco di entrate lasciato dal mancato pagamento della prima rata IMU sull’abitazione principale: “Se i finanziamenti per costruire l’opera sono rimasti, anche se decurtati, significa che essa è ritenuta importante per il Paese, perciò sarebbe se mai da combattere con responsabilità un’impostazione che affossi la realizzazione dell’opera, e chiedere che siano ripristinati per intero i fondi. Non possiamo tollerare che ci si arrenda al ‘tanto non si fa’. Crediamo inoltre che, in questo momento, il primo cittadino dovrebbe piuttosto concentrare tutte le energie per affrontare il dissesto del Comune di Alessandria e delle sue drammatiche conseguenze”.

Sul tema interviene anche Alessio Ferraris, segretario generale Cisl Alessandria-Asti: “Noi non siamo per il lavoro ad ogni costo, anzi siamo per la sicurezza e la tutela dell’ambiente, ma le amministrazioni hanno il dovere di dire le cose per quelle che sono, sbagliato fare affermazioni semplicistiche ed arrivare a conclusioni affrettate”.
7/09/2013
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
La Barbera Incontra 2018 - Tre giorni di Musica, spettacolo, dibattiti e divertimento
La Barbera Incontra 2018 - Tre giorni di Musica, spettacolo, dibattiti e divertimento
Passodopopasso Attraverso i miei occhi - Un aiuto per Karoona
Passodopopasso Attraverso i miei occhi - Un aiuto per Karoona
La Barbera Incontra 15-16-17 giugno 2018 San Damiano d'Asti
La Barbera Incontra 15-16-17 giugno 2018 San Damiano d'Asti
L’originale Consorzio "Gli Ambulanti di Forte dei Marmi" ad Arquata Scrivia domenica 10 giugno
L’originale Consorzio "Gli Ambulanti di Forte dei Marmi" ad Arquata Scrivia domenica 10 giugno
L’originale Consorzio "Gli Ambulanti di Forte dei Marmi" a Valenza domenica 17 giugno
L’originale Consorzio "Gli Ambulanti di Forte dei Marmi" a Valenza domenica 17 giugno