Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Economia e Lavoro

Bugie: meno di 5 euro per farle in casa

Carnevale, tempo di frittelle e bugie da assaporare tra uno scherzo e l’altro. Gli alessandrini non rinunciano al peccato di gola ma tornano ai fornelli
E’ la tendenza del Carnevale 2012: gli alessandrini (come più in generale gli italiani) tornano ai fornelli per preparare personalmente le specialità tipiche del carnevale, a cui volentieri aggiungono la propria creatività personale negli ingredienti o nella forme dei dolci.
Una festa, quella del carnevale, che resiste nel tempo e coinvolge milioni di italiani, soprattutto i più giovani che sfruttano l'evento per divertirsi e approfittare delle molte iniziative locali e delle centinaia di golosità tipiche. Come nella migliore tradizione italiana, infatti, le festività non avrebbero lo stesso sapore se le celebrazioni non fossero accompagnate da un’occasione per apprezzare i piaceri della tavola. Non fa eccezione, dunque, il Carnevale dove a farla da padroni nel panorama culinario sono soprattutto i gustosi dolci che ogni regione si diverte a preparare prima dell’inizio della Quaresima.
Nell'alessandrino spazio, dunque, alle chiacchiere o bugie!

Secondo i calcoli della Coldiretti con meno di cinque euro è possibile acquistare tutti gli ingredienti necessari per cucinare i dolci della tradizione ed anche fare fronte ai consumi energetici per la cottura.

"La festa - ricorda Coldiretti - prende le mosse dalla tradizione della campagna, dove segnava il passaggio tra la stagione invernale e quella primaverile e l'inizio della semina nei campi che doveva essere festeggiata con dovizia. Ecco perché sono proprio gli agriturismi che conservano spesso gelosamente le ricette del passato i luoghi dove si possono meglio gustare le specialità più tradizionali della festa." 

"I banchetti carnevaleschi - continua Coldiretti - sono molto ricchi di portate perché, una volta in questo periodo si usava consumare tutti i prodotti della terra, non conservabili, in vista del digiuno quaresimale."
LA SPESA PER LE BUGIE A CASA

500 g di farina: 60 centesimi
100 gr di zucchero: 30 centesimi
50 g di burro: 50 centesimi
3 uova intere: 1 euro
un pizzico di sale: 1 centesimo
1 bicchiere vino bianco 50 centesimi
1 litro di olio di semi per frittura: 2 euro
TOTALE 4,91 Euro

Fonte: Elaborazioni Coldiretti

Qui la ricetta di GialloZafferano
 
21/02/2012
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 



Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
La Barbera Incontra 2018 - Tre giorni di Musica, spettacolo, dibattiti e divertimento
La Barbera Incontra 2018 - Tre giorni di Musica, spettacolo, dibattiti e divertimento
Passodopopasso Attraverso i miei occhi - Un aiuto per Karoona
Passodopopasso Attraverso i miei occhi - Un aiuto per Karoona
La Barbera Incontra 15-16-17 giugno 2018 San Damiano d'Asti
La Barbera Incontra 15-16-17 giugno 2018 San Damiano d'Asti
L’originale Consorzio "Gli Ambulanti di Forte dei Marmi" ad Arquata Scrivia domenica 10 giugno
L’originale Consorzio "Gli Ambulanti di Forte dei Marmi" ad Arquata Scrivia domenica 10 giugno
L’originale Consorzio "Gli Ambulanti di Forte dei Marmi" a Valenza domenica 17 giugno
L’originale Consorzio "Gli Ambulanti di Forte dei Marmi" a Valenza domenica 17 giugno