Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Cultura e Spettacolo

Giornata Fai di Primavera: le iniziative in provincia

Sabato 24 e domenica 25 marzo apertura straordinaria di 670 monumenti in tutte le Regioni Italiane. Studenti come apprendisti ciceroni
C’era una volta, vent’anni fa, la Giornata Fai di Primavera. Tra i suoi scopi, c’era quello di far scoprire agli italiani luoghi e tesori nascosti, altrimenti inaccessibili. Oggi, vent’anni e 6500 aperture dopo, la Giornata fai è diventata un appuntamento conosciuto, amato e seguito da milioni di persone. Quest’anno la più grande festa di piazza dedicata all’ambiente e alla cultura si svolge sabato 24 e domenica 25 marzo in tutte le regioni d’Italia, con l’apertura di 670 luoghi.
Il Gruppo Fai di Alessandria si è impegnato per l'apertura di tre pregevolissimi e affascinanti siti: le polveriere e la galleria di demolizione della Cittadella di Alessandria, la Casa del Mutilato di Alessandria e il Palazzo Marchionale di Bergamasco, abitazione di Carlo Leva.
Per celebrare il ventennale della giornata Fai si inizia venerdì 23 marzo alle 21 con una avvincente serata in Cittadella dal titolo Abominevoli esperimenti in luoghi segreti, conferenza-lettura del direttore dell’Archivio di Stato, Gian Maria Panizza, con la collaborazione di Danilo Arona, Rudi Bargioni e Fulvia Maldini.
Nel 1751-1752 la Cittadella d’Alessandria (si può dire appena terminata, quindi un complesso militare nuovissimo e per quei tempi avanzato) ospitò il Regiment du Roy, formato da soldati svizzeri. Il Piffero, un Caporale, un Fuciliere e altri si resero responsabili di aver divulgato segreti di magia e stregoneria e aver formato, con alcuni alessandrini, una congrega che si rese responsabile di abominevoli esperimenti in luoghi segreti, come si espresse il Vescovo, preoccupatissimo, scrivendo alla Corte torinese, dove dal canto suo Carlo Emanuele III era altrettanto impensierito dalla possibilità di un uso politico contro di lui degli inciarmi (incantesimi, fatture) perpetrati da eretici e negromanti. Questa straordinaria vicenda verrà raccontata da Gian Maria Panizza a partire da documenti conservati presso l’Archivio di Stato di Torino e l’Archivio Diocesano di Alessandria, con l’ausilio di musica (Rudi Bargioni), canzoni popolari d’epoca (Fulvia Maldini) e commenti di un ricercatore e scrittore di chiara fama (Danilo Arona).

La serata del 24 sarà invece un incontro a Bergamasco alle 21 presso la sala cinematografica con il gruppo della Contraddanza.

Durante le tre giornate i gruppi Italica Virtus, The Bkack Watch in Cittadella e Contraddanza al Castello di Bergamasco accoglieranno i visitatori con esibizioni veramente interessanti.

In occasione della ventesima edizione la Giornata Fai di primavera diventa qualche cosa di più grazie al contributo in video streaming online del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano il 23 marzo, rivolto soprattutto ai giovani sull’importanza della tutela e della valorizzazione del nostro patrimonio culturale e paesaggistico. Non solo, il Presidente della Repubblica nel suo contributo risponderà alle domande su questi temi che verranno inviate al Fai entro il 20 marzo all’indirizzo internet@fondoambiente.it.

Alessandria partecipa al progetto Arte. Un ponte tra culture con gli studenti dell'Istituto Vinci, diversificando le lingue utilizzate nella guida in base alle diverse cittadinanze di stranieri presenti. I visitatori potranno avvalersi anche quest’anno di guide d’eccezione: saranno, infatti, circa 70 gli Apprendisti Ciceroni®, giovani studenti che illustreranno aspetti storico-artistici dei nostri beni. Le scuole aderenti sono gli Istituti Vinci e Nervi di Alessandria e l'istituto Mosè Bianchi di Monza.

La Giornata Fai di Primavera è una festa popolare che in vent’anni è diventata sempre più importante: un’occasione per incontrarsi in serenità, uniti dalla bellezza del nostro Paese e dal senso di identità nazionale che questo suscita. Ma per sopravvivere, questo sentimento comune che ci lega all’Italia e ai suoi tesori, ha bisogno di essere sostenuto anche con gesti concreti. Un aiuto per salvare ciò che appartiene a tutti, che vive dentro di noi, che apparterrà ai nostri figli e che vivrà dentro di loro. Un aiuto perché la Giornata Fai di Primavera possa festeggiare tanti altri compleanni continuando ad aprire le porte di un’Italia che ha ancora tanto da svelare.

A Casale Monferrato sarà aperto il Palazzo dei Conti Sannazzaro di Giarole (via Goffredo Mameli 63), Apprendisti Ciceroni® gi studenti dell'Istituto Superiore Cesare Balbo. A Tortona saranno visitabili le "nuove" carceri napoleoniche (corso Giuseppe Romita 81), Apprendisti Ciceroni®: gli studenti del Liceo Peano, dell'Istituto Marconi e Carbone.
22/03/2012
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
La Barbera Incontra 2018 - Tre giorni di Musica, spettacolo, dibattiti e divertimento
La Barbera Incontra 2018 - Tre giorni di Musica, spettacolo, dibattiti e divertimento
Passodopopasso Attraverso i miei occhi - Un aiuto per Karoona
Passodopopasso Attraverso i miei occhi - Un aiuto per Karoona
La Barbera Incontra 15-16-17 giugno 2018 San Damiano d'Asti
La Barbera Incontra 15-16-17 giugno 2018 San Damiano d'Asti
L’originale Consorzio "Gli Ambulanti di Forte dei Marmi" ad Arquata Scrivia domenica 10 giugno
L’originale Consorzio "Gli Ambulanti di Forte dei Marmi" ad Arquata Scrivia domenica 10 giugno
L’originale Consorzio "Gli Ambulanti di Forte dei Marmi" a Valenza domenica 17 giugno
L’originale Consorzio "Gli Ambulanti di Forte dei Marmi" a Valenza domenica 17 giugno