Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Cronaca

Inchiesta della Procura sulla ex partecipata dalla Provincia, Energia & Territorio

La Guardia di Finanza, su disposizione della Procura della repubblica, ha acquisito negli uffici della Provincia la documentazione relativa alla partecipata Energia & Territorio, “smantellata” nel 2014. Il Movimento 5 Stelle aveva presentato un esposto nel 2015
CRONACA – Energia & Territorio era stata “smantellata” nel 2014, a seguito un atto di indirizzo della Provincia di Alessandria, che ne deteneva la maggioranza assoluta con il 97% circa delle partecipazioni. Era già finita nel mirino della Corte dei Conti, quando nel 2012 il bilancio della società aveva chiuso con un passivo di circa 1,5 milioni di euro. Ora ad occuparsi della società che avrebbe dovuto occuparsi di sviluppo territoriale, è la Procura della Repubblica di Alessandria, che nei giorni scorsi ha disposto l'acquisizione di documenti, eseguita dalla Guardia di Finanza.

Creata nel 1988 per occuparsi di sviluppo territoriale era finita con l'occuparsi di revisione caldaie e, principalmente, della diffusione della banda larga sul territorio provinciale. Ci fu anche una parentesi cinese, attraverso la Nanjing Riverside Alessandria Consulting Co. Ltd., società di diritto cinese fondata a Nanchino nel 2008.
Insomma, dalla fondazione alla liquidazione, Energia & Territorio entrò in diversi business, direttamente o tramite altre società, come la Wired, dichiarata fallita.

A più riprese l'allora Pdl e Movimento 5 Stelle chiesero di “vederci chiaro”. Da parte dei 5 Stelle, tramite i consiglieri regionali Giorgio Bertola (Capogruppo a Palazzo Lascaris) e Paolo Mighetti, insieme ai consiglieri comunali del M5S Alessandria ci fu anche un esposto alla Procura della Repubblica di Alessandria.

Scrivevano all'epoca i pentastellati: “La Società E&T nel corso degli anni, ha più volte modificato il proprio oggetto sociale, occupandosi degli ambiti più disparati. Dalle infrastrutture informatiche e telecomunicazioni al risparmio energetico, dalle manutenzioni di impianti termici alla gestione dei finanziamenti fino alla gestione di siti internet, rapporti con la Cina, gestione delle multe, progettazione e addirittura la realizzazione di una strada in Sardegna.
Il continuo cambio e ampliamento dell’oggetto sociale, caratteristica abbastanza strana per una società partecipata quasi per la sua totalità da un ente pubblico, oltre a non portare evidenti benefici alla collettività, ha causato negli ultimi anni ingenti perdite, finite a carico dei cittadini”. E ancora:
"A questo punto chiediamo sia fatta piena luce sulle responsabilità degli amministratori della società e di quelli della Provincia che avrebbero dovuto controllare. Nei giorni in cui le Province (e soprattutto il loro personale) finiscono sotto la mannaia dei tagli del Governo Renzi, il Movimento 5 Stelle intende scovare i veri responsabili degli sprechi. Per noi non è possibile continuare a far pagare alla collettività il conto. Chi ha sbagliato passi ora dalla cassa”. Era il 2015, ricordano ora i consiglieri alessandrini".

4/04/2019
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Wilko Johnson Band al Macall? di Castelceriolo
Wilko Johnson Band al Macall? di Castelceriolo
Wilko Johnson Band al Macall? di Castelceriolo
Wilko Johnson Band al Macall? di Castelceriolo
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Nuovo allestimento per “I Percorsi dell’Arte” dedicato a Carlo Carrà
Nuovo allestimento per “I Percorsi dell’Arte” dedicato a Carlo Carrà
"Gli Ambulanti di Forte dei Marmi®” ad Alessandria domenica 7 aprile
"Gli Ambulanti di Forte dei Marmi®” ad Alessandria domenica 7 aprile