Alessandria

“Minori e comunità: Mind The Gapp”: ecco i progetti di sostegno

Nasce il progetto “Minori e comunità: Mind The Gapp”, avendo colto l’importanza di una presa in carico specialistica dei disagi di giovani e famiglie con difficoltà socio-economiche
ALESSANDRIA - Dal 2012, grazie ai co-finanziamenti della Fondazione SociAL e alle partnership di Associazioni e Istituzioni del territorio, l’Associazione GAPP ha promosso progetti volti a rispondere al disagio di minori e famiglie che si trovano in situazioni di svantaggio socio-economico, considerando la scelta della cura un diritto fondamentale. Sulla base dei dati epidemiologici (Save The Children, 2017), dell’esperienza acquisita e dell’impatto sociale riscontrato nei diversi anni di attività progettuale, sono state pensate e attivate diverse edizioni di “Mind The Gapp” che oggi prosegue, con i suoi interventi multidisciplinari, grazie al contributo della Fondazione CRAL di Alessandria.

Cogliendo l’importanza di una presa in carico specialistica, integrata e multidisciplinare nasce il progetto “Minori e comunità: Mind The Gapp” (2018), che offre un percorso terapeutico individualizzato ad orientamento psicodinamico a minori e giovani adulti (età 19-25) e a famiglie in difficoltà socio-economica, minori ospiti di comunità educative o in carico ai Servizi Sociali, utenti con disturbo del comportamento alimentare (DCA) e/o con difficoltà psicologiche, relazionali, scolastiche o di ritiro sociale. Il progetto intende prevenire le diverse forme di sofferenza adolescenziale contemporanea (disturbi alimentari, ansioso-depressivi, psicosomatici, di dipendenza o di ritiro sociale) con colloqui di ascolto, consultazioni e interventi terapeutici “su misura” dell’utente; promuovere il benessere individuale e sociale grazie a laboratori espressivo-creativi, volti a stimolare la circolarità delle emozioni, la condivisione dei propri vissuti e la socializzazione in piccolo gruppo; supportare e migliorare il processo di apprendimento e la comunicazione degli studenti con gli adulti di riferimento attraverso laboratori di sostegno scolastico; ridurre e prevenire le ospedalizzazioni per pazienti con DCA grazie a un percorso di cura multidisciplinare, suddiviso in moduli trimestrali, con sedute di psicoterapia individuale ad orientamento psicodinamico integrate con spazi strutturati di pasto condiviso.

Alla base dei diversi interventi terapeutici è imprescindibile un lavoro di rete con le Istituzioni e Associazioni del territorio, tra cui il reparto di Neuropsichiatria dell’Ospedale Infantile “C. Arrigo”, la Cooperativa Sociale “Coompany &”, lo Spazio Adolescenti (Asl AL), i Servizi Sociali (Cissaca), il Consultorio (Ucipem) e alcune comunità educative, che inviano genitori e minori con disturbi del comportamento alimentare (DCA) e problematiche relazionali, familiari, scolastiche. Così, grazie al contributo della Fondazione CRAL, al lavoro dei professionisti della rete e alla partecipazione del privato sociale a sostegno del sistema pubblico, l’Associazione GAPP ha la possibilità di offrire ancora oggi un servizio integrato e multiprofessionale rivolto ad adolescenti e famiglie che hanno difficoltà ad accedere ai dispositivi terapeutici di cura e sostegno psicologico privati.




Per informazioni: 

Centro GAPP - FIDA Alessandria
Piazza Garibaldi, 21 - 15121 Alessandria
Tel. 0131 32.53.69
Mail. associazionegapp@gmail.com
Sito Web. www.fidadisturbialimentari.com


 

8/09/2018
Redazione - redazione@alessandrianews.it