Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Lo smistamento “potrebbe essere il volano dell’economia”

Puntando sulla logistica potrebbe fronteggiare la crisi. Se ne parlerà il 22 marzo in un convegno organizzato da Cgil e Città Futura. La prima grande occasione a novembre quando al porto di Vado Ligure attraccherà una nave che utilizzerà la piattaforma per i grandi natanti: una parte dello scalo è libera e con binari già predisposti
ALESSANDRIA - Recuperare e rilanciare lo scalo merci: un obiettivo che dovrebbe mettere tutti d’accordo, visto il ruolo che il capoluogo - secondo nodo ferroviario d’Italia dopo Bologna - ha avuto nel recente passato e la crisi che oggi attraversa e che puntando, magari, sulla logistica potrebbe fronteggiare. Il condizionale è d’obbligo perché, evidentemente, l’obiettivo non è facile da raggiungere. Giusto riparlarne nel corso di un convegno in programma il prossimo 22 marzo a Palazzo Monferrato, organizzato “abbastanza lontano dalle elezioni” da Cgil e Città futura per rilanciare anche il tema, come è stato spiegato giovedì alla Camera del lavoro alessandrina presentando l’iniziativa. Con il preambolo del segretario generale Cgil Franco Armosino che inquadra la situazione generale: “Si tratta di una proposta di ragionamento - sottolinea – che faremo in campo neutro, per parlare di una città che non ha obiettivi e programmi per il futuro, che non decide la propria vocazione, sta impoverendosi e invecchiando. La provincia ha queste caratteristiche, ma la città è ancora più in difficoltà. L’economia si sta deteriorando, non c’è un’idea su come ripartire o crescere”.

Aggiunge Armosino: “Non parliamo più di lavoro con tutti i comuni del territorio, perché non ci sono le condizioni economiche per poterlo fare. Il 22 marzo vogliamo invece parlare di un’area come quella dello smistamento di Alessandria che potrebbe essere il volano dell’economia”.

All’incontro sono invitati Rfi, Regione Piemonte, sindaco e presidente della Provincia di Alessandria, Fondazione Slala, Uirnet (la piattaforma logistica nazionale), Camera di Commercio, Autorità portuali, consiglieri comunali, provinciali, regionali, parlamentari, associazioni imprenditoriali, Cisl e Uil. Una platea di addetti ai lavori che dovrebbe essere interessata e su cui spicca la presenza di Giorgio Ajassa e Dario Zucchelli, del gruppo ‘Noi per Savona’: proprio il Ponente Ligure è stato di recente chiamato in causa dal presidente di Slala Cesare Rossini per spiegare altri obiettivi, quelli della Fondazione che rappresenta: “Se non ci sono idee su questo argomento – è la conclusione di Armosino - ci dicano quali sono i progetti per il territorio che servano a evitare che questa provincia diventi un dormitorio per anziani”.

Renzo Penna è presidente di Città futura, l’associazione che con la Cgil organizza il convegno: “Il rapporto con la Liguria è cambiato - sottolinea - e questi amici di Savona esperti di ferrovia ci hanno coinvolto in una serie di iniziative che hanno lo scopo di evitare che il declassamento riguardi entrambi. Consiglio di visitare lo scalo di Alessandria. Io l’ho fatto con Nicola Parodi (presente alla conferenza stampa, ndr) che ne è stato dirigente. Le dimensioni sono rilevantissime e non c’è stato decadimento. La logistica? Errori, su questo tema, ne hanno fatto tutti, senza distinzione di colore politico. Adesso, secondo noi, è il momento di fare squadra. Il progetto di rilancio di Slala risale al 2008. C’erano finanziamenti e proposte di collegamento con la tangenziale all’uscita di Alessandria Sud, invece ci si è inventati la grande logistica a San Michele”.

La prima grande occasione a novembre “quando al porto di Vado Ligure attraccherà la prima nave che utilizzerà la piattaforma per i grandi natanti. Noi auspichiamo che una parte di questo traffico prenda la direzione dell’interno. Una parte dello scalo è libera e con binari già predisposti sia per il parcheggio dei Teu che per la loro lavorazione”.
È proprio il momento di riparlarne.

15/03/2019
Roberto Gilardengo - redazione@alessandrianews.it
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Wilko Johnson Band al Macall? di Castelceriolo
Wilko Johnson Band al Macall? di Castelceriolo
Wilko Johnson Band al Macall? di Castelceriolo
Wilko Johnson Band al Macall? di Castelceriolo
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Nuovo allestimento per “I Percorsi dell’Arte” dedicato a Carlo Carrà
Nuovo allestimento per “I Percorsi dell’Arte” dedicato a Carlo Carrà
"Gli Ambulanti di Forte dei Marmi®” ad Alessandria domenica 7 aprile
"Gli Ambulanti di Forte dei Marmi®” ad Alessandria domenica 7 aprile