Serie C - girone A

Colombo si presenta: "Dovr˛ dimostrare di essere all'altezza. Classifica? Non guardiamo le disgrazie altrui"

Alberto Colombo ed il suo vice Gianluca Fasano da ieri pomeriggio alla guida dell'Alessandria: "Come uscire da questa situazione? L'unica medicina sono i risultati. Nei ragazzi vedo grande disponibilitÓ"

ALESSANDRIA - Accompagnati dal solo responsabile dell'area tecnica Alessandro Soldati, il neo allenatore dei grigi Alberto Colombo ed il suo secondo Gianluca Fasano si sono presentati alla stampa alessandrina. L'ennesimo tecnico dell'era Di Masi, l'ennesimo subentrato a campionato in corso. In questo caso, però, a scanso di cataclismi e considerate le premesse di una classifica improvvisamente meno preoccupante grazie alla rivoluzione scaturita dalla radiazione del Pro Piacenza, il compito di Colombo sulla panchina mandrogna si preannuncia tutt'altro che proibitivo. “In questo momento le motivazioni si trovano nell'orgoglio personale, nella voglia di fare bene al di là delle disgrazie altrui” ha dichiarato il neo tecnico grigionero, “i giocatori più giovani devono dare il massimo se vogliono puntare a lidi ancora più importanti, così come per quelli più esperti è un banco di prova per crearsi altre opportunità”. 

Alberto Colombo, classe '74, arriva ad Alessandria dopo le esperienze sulle panchine di Pro Patria, Reggiana, SudTirol e Vicenza, la più fortunata certamente quella emiliana, dove i tifosi lo ricordano ancora con affetto. “A volte un allenatore può avere la fortuna di capitare nella piazza giusta nel momento più propizio. A Reggio eravamo partiti senza il favore dei pronostici, poi siamo venuti fuori partita dopo partita facendo vedere un buon calcio e riuscendo a coinvolgere sempre di più la tifoseria”.
Dopo la Reggiana le due esperienze a Bolzano e Vicenza, “i tifosi vicentini forse conservano di me un ricordo meno piacevole”, scherza mister Colombo, che ha concluso l'esperienza in Veneto con un esonero alla 12^ giornata. Ora l'avventura ad Alessandria. Per Colombo ed il suo vice Fasano contratto fino al prossimo giugno. “Ho accettato questa formula perché credo che per prima cosa dovrò dimostrare di essere all'altezza di questa società. Prima dovrò farmi apprezzare, poi semmai a fine campionato parleremo di rinnovo”. Maltese e Panizzi i due elementi della rosa grigia che il tecnico brianzolo ha già avuto modo di allenare a Reggio Emilia, “ho comunque una buona conoscenza del gruppo, anche dei più giovani. Una cosa, però, è farsi un giudizio da fuori, un'altra è avere a che fare con un giocatore tutti i giorni, allenandolo e confrontandosi con lui”.



Ad Alessandria mister Colombo trova un ambiente poco sereno per i deludenti risultati ed un gruppo al quale la tifoseria chiede (nel vero senso della parola..) di mettere in mostra gli attributi. “Per uscire da questo momento negativo occorre lavorare sull'aspetto mentale – sottolinea il nuovo allenatoe dei grigi - e su alcuni piccoli concetti tattici, in particolare per quanto riguarda la fase difensiva. L'unica medicina infallibile sono i risultati. Portare a casa una vittoria, magari anche non meritata, aiuterebbe a ridare fiducia ai giocatori e a tutto l'ambiente. Se ho seguito l'Alessandria durante la stagione? Ho visto la partita con il Piacenza, probabilmente una della migliori prestazioni. Al di là della sconfitta mi è sembrata una squadta molto ben organizzata. Ci sono le potenzialità per fare di più, dobbiamo individuare i motivi che hanno portato l'Alessandria così indietro in classifica rispetto alle attese”. 

L'allenatore in seconda Gianluca Fasano da ex calciatore vanta una lunga carriera nei professionisti tra C2 e C1 con le maglie di Torres, Pavia e Ravenna (con i romagnoli anche una stagione in B) chiusa nel 2013 con l'approdo alla Novese, “dove purtroppo è finita male. Ero arrivato a Novi con entusiasmo, avevamo iniziato il campionato alla grande. Purtroppo, però, ad un certo punto è saltata tutta la baracca, come a volte accade in Serie D. Forse il mio l'errore è stato non accorgermi con che tipo di persone avevo a che fare”, ha commentato Fasano, che arriva ad Alessandria dopo le esperienze nelle giovanili dell'Entella.

Mister Colombo ha incontrato la squadra nel pomeriggio di mercoledì nell'allenamento diretto da Rebuffi in vista del match di sabato con il Gozzano, "ho visto grande intensità. Da parte dei ragazzi vedo molta disponibilità, è un segnale positivo".
21/02/2019
Alessandro Francini - sport@alessandrianews.it