Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Società

Fubine: i ragazzi lavorano per il paese

Per il secondo anno consecutivo, è partito nel comune monferrino il Progetto Giovani, un circuito finanziato dalla Provincia che permette ai giovani del paese di svolgere servizi utili alla comunità.
FUBINE - Per il secondo anno consecutivo, è partito nel comune monferrino il Progetto Giovani, un circuito finanziato dalla Provincia che permette ai giovani del paese di svolgere servizi utili alla comunità. Il Comune ha decisamente tratto giovamento dall’iniziativa, che ha permesso una migliore dislocazione ed efficienza delle risorse. Il Progetto coinvolge ragazzi dai 18 ai 29 anni, molti dei quali impegnati all’Università, altri in cerca di impiego e ha durata annuale. Per evitare perditempo, nella domanda è stata inserita la clausola secondo cui chi dovesse rifiutare fino e tre proposte avanzategli è fuori. Ma i ragazzi coinvolti sono tutt’altro che scansafatiche: già dallo scorso anno, si contano i successi.
Affiancati dal Progetto Anziani, i giovani hanno prestato servizio presso la Biblioteca Comunale, attiva dal 2010, catalogando e prestando assistenza negli orari di apertura. E l’impegno prosegue tuttora. Si sono resi, inoltre, disponibili per le visite guidate ai monumenti fubinesi – il Castello dei Conti Bricherasio, la Cappella Bricherasio, la Chiesa Parrocchiale – e agli infernot, le tipiche cantine ad anfratti del Monferrato. Il loro impegno si è reso poi essenziale per la catalogazione ed il trasporto dei beni rinvenuti nella Chiesa sconsacrata dei Battuti.

Infine, ha già conosciuto due edizioni la festa loro dedicata e da loro organizzata: in piena estate, i ragazzi si riservano un weekend per organizzare una grande manifestazione sportiva a cui partecipano, ma di cui sono al contempo organizzatori indiscussi. La sagra dura per due intere giornate: di giorno si svolgono i tornei – di calcio, pallavolo e calciobalilla -, e di sera la festa prosegue con l’arrivo di band della zona. Con lo slogan “I love Fubine”, che campeggia sulle loro magliette, i ragazzi del Progetto Giovani si fanno portavoce di un entusiasmo propositivo che coinvolge anche i giovanissimi – tanti sono i ragazzini delle superiori che, pur non potendo aderire al Progetto, danno una mano concreta – e si ripercuote, giovando, sull’intero paese.
8/05/2013
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Antonio Albanese il prossimo 13 dicembre 2018 al Palatenda Alegas con "Personaggi"
Antonio Albanese il prossimo 13 dicembre 2018 al Palatenda Alegas con "Personaggi"
DIRTY DANCING FA SOGNARE LA PROVINCIA!! SOGNA INSIEME A NOI SABATO 8 DICEMBRE AD ALESSANDRIA
DIRTY DANCING FA SOGNARE LA PROVINCIA!! SOGNA INSIEME A NOI SABATO 8 DICEMBRE AD ALESSANDRIA
 Dirty Dancing- il musical, nella sua edizione speciale per i 30 anni dall'uscita del film
Dirty Dancing- il musical, nella sua edizione speciale per i 30 anni dall'uscita del film