Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Concorso Internazionale di Chitarra Classica: la finale si terrà al Teatro Comunale

In occasione del 51esimo Concorso Internazionale di Chitarra Classica, in programma dal 24 al 29 settembre, saranno diversi gli eventi in città, cornice per una grande eccellenza del territorio. A celebrarlo anche una rotonda "a tema" e l'apertura straordinaria della sala grande del Teatro
ALESSANDRIA - La 51ma edizione del Concorso Internazionale di chitarra classica Michele Pittaluga – Premio “Città di Alessandria” si svolgerà dal 24 al 29 settembre 2018 e porta con sé una speciale novità, a suggello della felice contemporaneità sia della conclusione delle celebrazioni per il cinquantennale del Concorso dello scorso anno, sia per i cento anni dalla nascita del fondatore del Concorso — Michele Pittaluga (1918-1995) — sia, infine, per gli 850 anni dalla fondazione della Città di Alessandria (1168-2018).

In questa singolare “corrispondenza numerica”, si inserisce la scelta di far svolgere la finale del Concorso presso la Sala Grande del Teatro Comunale di Alessandria (viale della Repubblica) la sera di sabato 29 settembre.

L’eccezionale riapertura della Sala Grande — solo ed esclusivamente per questa speciale manifestazione, dopo aver ottenuto il nulla osta da parte delle autorità competenti e con la condizione di un capienza limitata a non più di 496 posti a sedere (con sedie ignifughe appositamente messe a disposizione per l'occasione) — rappresenta in qualche modo il riconoscimento della Città e l’espressione condivisa di quanto sia importante per la storia della comunità alessandrina il Concorso internazionale di chitarra classica, il cui premio si intitola proprio “Città di Alessandria” e che costituisce la massima competizione per chitarra classica al mondo.

"L’Amministrazione Comunale di Alessandria - ha sottolineato il sindaco Gianfranco Cuttica di Revigliasco - intende enfatizzare in modo speciale questa edizione. 
Lo fa non solo conferendo il proprio Patrocinio e mediante una ricca conferenza stampa di presentazione (presenti oltre al sindaco, che ha anche delega alla Cultura, Micaela Pittaluga e Marcello Pittaluga, rispettivamente Presidente e Segretario del Comitato Promotore del Concorso, Luciano Girardengo, Presidente dell’Orchestra Classica di Alessandria, e Giovanni Gioanola, Direttore del Conservatorio di Musica “A. Vivaldi” di Alessandria) - ma anche con l'apertura straordinaria del Teatro, in attesa che soluzioni più stabili vengano trovate, perché è chiaro che sta a cuore a tutti noi. Sfortunatamente per ora resterà un evento eccezionale, perché sarà impossibile ragionare della sua riapertura prima del 2019. Intanto godiamoci questa occasione speciale, che un concorso così prestigioso si merita". 

Il Concorso — aperto a solisti di chitarra classica di ogni nazionalità fino ai 33 anni d’età — si articolerà con le sessioni eliminatorie presso il Conservatorio Statale di Musica “Antonio Vivaldi” e la serata della “Finale” (sabato 29 settembre alle ore 20.30), come si è detto, nella Sala Grande Teatro Comunale in viale della Repubblica, ad Alessandria (ingresso gratuito, ma solo fino ad esaurimento dei 500 posti disponibili. Perciò è consigliato recarsi in anticipo se si vuole avere possibilità di assistera alla serata).

Quest’anno sono 37 gli iscritti al Concorso (con una ventina ospitati presso famiglie e congregazioni di Suore della Città) e solo tre accederanno alla serata conclusiva del 29 settembre.

L’edizione 2018 del Concorso è inoltre dedicata a due grandi compositori “amici della chitarra”: Manuel Maria Ponce (nel 70° anniversario della scomparsa) e a Mario Castelnuovo Tedesco (nel 50° anniversario della scomparsa).

Il “Pittaluga” é il più antico concorso italiano dedicato alla chitarra, nato sotto l'auspicio di Andres Segovia, proseguito con la Direzione artistica di Alirio Diaz ed ora di Marco Díaz Tamayo. È l’unico concorso al mondo per chitarra membro della WFIMC-World Federation of International Music Competitions di Ginevra e presenta ogni anno programmi originali e giurie internazionali qualificate provenienti da diversi ambiti culturali e tra i premi offre la registrazione di un CD Naxos, strumenti da concerto, fotobook professionali, concerti in Italia e all’estero e — per la sezione di composizione — la pubblicazione dell'opera vincitrice presso l’importante casa editrice Sonzogno- Berben-Ut Orpheus.

Insignito fin dal 1997 della Medaglia d’oro della Presidenza della Repubblica Italiana, Premiato da fondazioni ed istituzioni culturali straniere (Museu Villa Lobos, Rio de Janeiro, Brasile, Fundacion Rodrigo, Spagna, Les Amis de Tansman, Francia, Musica Palestrina, Porto Alegre Brasile etc.) e si svolge annualmente con il patrocinio della Commissione Nazionale Unesco.

I sette giurati internazionali invitati nei prossimi giorni ad Alessandria dal Comitato Permanente Promotore del Concorso Internazionale (con la direzione artistica di Marco Tamayo concertista cubano-austriaco, docente a Klagenfurt, Salisburgo e Danzica), valuteranno i candidati e sceglieranno l’Ambasciatore del Premio Pittaluga per tutto il 2018/2019.



Essi sono: Olivier Chassain (FRANCIA - Chitarrista docente CNSMDP a Parigi), Martha Masters (USA - chitarrista, docente a Fullerton CA, Presidente GFA), Emanuele Segre (ITALIA - Chitarrista, concertista, docente ad Alessandria), Micaela Pittaluga (ITALIA - Presidente del Concorso), Thomas Muller Pering (GERMANIA - Chitarrista, concertista, docente al "Liszt" Weimar), Bruce Holzman (USA – Professore di chitarra alla Florida State University), Steven Goss (REGNO UNITO – chitarrista e compositore).

I Premi dell’edizione 2018 e la presenza dei precedenti vincitori

Il Primo Premio del Concorso di Chitarra 2018 vale 10.000 euro (€ 3000 premio Concorso, € 2500 premio Luciano Ghione e € 4500 premio Contratto Naxos), targa in argento del Comitato organizzatore, tournée di concerti in Italia e all’estero, premio Gioventù Musicale d’Italia, photo book Minasso, meccanica EXAGON, sito web del vincitore offerto dalla Website design artist.

Il Secondo Premio vale 3.000 euro (€ 1500 premio Concorso e € 1500 premio Luciano Ghione) e targa in argento del Comitato organizzatore, mentre il Terzo Premio vale 2.000 euro (€ 1000 premio Concorso e € 1000 premio Luciano Ghione) e targa in argento del Comitato organizzatore. Ai tre premi se ne aggiungono molti altri minori — ma ugualmente prestigiosi — assegnati a tutti i semifinalisti.

Durante il concerto dei finalisti, sabato 29 settembre, saliranno sul palco Oscar Ghiglia, plurititolato chitarrista e docente italiano, per festeggiare con lui il suo ottantesimo compleanno, Diana Castelnuovo Tedesco, nipote del compositore toscano giunta appositamente da Los Angeles e Marko Topchii, il vincitore dell’edizione 2017 del Concorso Pittaluga che racconterà i cambiamenti della sua carriera/vita dopo aver vinto il prestigioso Concorso.
Per ultimo, durante l’intervallo, suonerà il giovanissimo vincitore del Pittaluga Junior 2018, vero talento della chitarra di domani.
Le finalità generali del “Pittaluga” e il “Pittaluga Junior”

Il Comitato Promotore del Concorso Internazionale di Chitarra Michele Pittaluga “Premio Città di Alessandria” è stato creato con lo scopo di promuovere la chitarra classica e scoprire nuovi talenti, favorendone gli spostamenti e l’acquisizione di nuove platee .
Nello Statuto, è sottolineato l’impegno di creare una nuova generazione di musicisti in grado di calcare i palcoscenici internazionali e, con questo fine, viene organizzato dal 1968 il Concorso Internazionale per le nuove generazioni di artisti, con lo scopo di lanciarli sulla scena mondiale offrendo loro la possibilità di iniziare una carriera internazionale.
Insieme al Concorso sono stati organizzati negli anni Masterclass tenute da Artisti internazionali, il Convegno Internazionale di chitarra, concerti e rassegne chitarristiche, il citato concorso internazionale di composizione per chitarra — il “Pittaluga di composizione” (membro, come quello di esecuzione “Premio Città di Alessandria”, della WFIMC di Ginevra) — e, dal 2014, anche un concorso per giovanissimi talenti.
Quest’ultimo — denominato “Pittaluga Junior” — torna quest’anno con la quarta edizione che prevede un montepremi di 1.500 euro e vede 8 concorrenti iscritti confrontarsi venerdì 28 settembre, dalle ore 9 alle 13, valutata da una prestigiosa Giuria internazionale composta da: Olivier Chassain (FRANCIA - Direttore Artistico, Chitarrista docente CNSMDP a Parigi), Martha Masters (USA - chitarrista, docente a Fullerton CA, Presidente GFA), Emanuele Segre (ITALIA - Chitarrista, concertista, docente ad Alessandria), Giovanni Gioanola (ITALIA - Direttore del Conservatorio Vivaldi di Alessandria), Thomas Muller Pering (GERMANIA - Chitarrista, concertista docente al "Liszt" Weimar), Bruce Holzman (USA - Professor Guitar at the Florida State University), Stephen Mcholm (CANADA - Verbier Festival, Director Academy & Special Projects).

Le peculiarità della 51ma edizione

Il Comitato Promotore del Premio — d’intesa con l’Amministrazione Comunale e grazie al sostegno di molteplici sponsor istituzionali pubblici e privati, oltre alla collaborazione di ASM Costruire Insieme — ha previsto una declinazione del programma particolarmente dettagliata e in grado di intercettare interessi diversificati sia per la comunità alessandrina che per quella (artistica e non solo) nazionale e internazionale.

Questo dunque il programma complessivo:

sabato 22 settembre:
ore 10, presso il Conservatorio di Musica “A. Vivaldi” di Alessandria (via Parma 1): Apertura dei lavori del 23° Convegno di chitarra alla presenza delle Autorità Cittadine – Il pubblico del Convegno, addetti ai lavori, liutai, compositori, editori, etichette discografiche, chitarristi affermati e nuove leve, relatori e musicologi o ricercatori, daranno vita ad una giornata (fino alle ore 18) ricca di appuntamenti, culminati nella consegna delle “Chitarre d’oro” 2018
ore 18.00: a chiusura, recital di Lorenzo Micheli (vincitore nel 1997 del Pittaluga)

domenica 23 settembre:
arrivo dei giurati del 51° Concorso

lunedì 24 settembre:
ore 09: Apertura ufficiale del 51° Concorso in Sala Giunta alla presenza delle Autorità Cittadine con il sorteggio dei concorrenti e la presentazione della Giuria Internazionale e saluto ai concorrenti
pomeriggio: eliminatorie dalle ore 15 alle 18 al Conservatorio Statale di Musica “A. Vivaldi” (Auditorium Pittaluga), via Parma 1, Alessandria
sera “le eccellenze del Vivaldi” si presentano alla città a cura del Rotary club cittadino

martedì 25 settembre:
ore 9/12 e 15/18: prove dei concorrenti - eliminatorie
ore 21.00 Conservatorio Recital di Thibaut Garcia e masterclass in collaborazione con il Conservatorio Vivaldi

mercoledì 26 settembre
ore 9/12 e 15/18: prove dei concorrenti - eliminatorie – votazioni

giovedì 27 settembre:
ore 9/12 e 15/18: prove semifinali; al termine saranno selezionati i 3 finalisti
in serata: arrivo della Giuria del Pittaluga Junior
ore 21.00 Conservatorio Recital di Marko Topchii (vincitore 2017 del Pittaluga) e masterclass in collaborazione con il Conservatorio Vivaldi

venerdì 28 settembre:
ore 9/13: Prove del “Pittaluga Junior” e votazioni
nel pomeriggio: “Guitar corners” in centro città e “Chitarre in corsia” presso il Cesare Arrigo (Primario: dott. Felici) e al Centro Riabilitativo Borsalino (Primario: dott. Perrero)
Inaugurazione della Rotonda Spalto Borgoglio ora da definire

sabato 29 settembre:

ore 11.00: inaugurazione, alla presenza delle Autorità, del monumento sulla rotonda posta davanti al Liceo Scientifico G. Galilei di Alessandria. Il monumento — dedicato alle “Tre eccellenze” della Città: la Cittadella, il Cappello Borsalino e il Concorso internazionale di Chitarra Classica Michele Pittaluga — è su idea e disegno di Ezio Viotti, progetto di Marco Visconti e realizzazione di Maurizio Margaria.

ore 20.30: Finale del Concorso Pittaluga con l’Orchestra Classica di Alessandria diretta dal maestro Paolo Ferrara presso la Sala Grande del Teatro Comunale (viale della Repubblica, Alessandria) – in programma un concerto per chitarra e orchestra scelto dai finalisti fra: H. Villa Lobos - Concerto for guitar and small orchestra (ed. Max Eschig); M. M. Ponce - Concierto del Sur (ed. Peer Musikverlag); M. C. Tedesco: Concerto in Re (ed. Schott).

a seguire: premiazione dei vincitori del 51° Concorso internazionale di chitarra classica “Michele Pittaluga” – Premio Città di Alessandria e dei vincitori della 4° edizione del Concorso “Pittaluga Junior”


Prestigiosi accordi e convenzioni in atto

Si tratta di Accordi e Convenzioni con molteplici realtà ed istituzioni (soprattutto straniere), da anni in vigore e sempre rispettati. Questi sono i principali:
appartenenza fin dal 1981 alla World Federation of International Music Competitions di Ginevra; accordo con la Naxos Recording canadese che collabora alla promozione annuale del vincitore con la registrazione di un CD distribuito nel mercato internazionale fin dal 2005; con il Festival internazionale “Guitar Virtuosos” di Mosca che offre dal 2015 un concerto alla Tchaikovsky Hall con la Filarmonica di Mosca; con le edizioni Rodrigo che, dopo aver premiato il Pittaluga nel 2001 con la medaglia del “Centenario” lo sostengono da fin dal 1976; con le edizioni Bolamar di Madrid e con l’associazione “Les amis de Tansman” di Parigi, con il Festival Sul tasto di Parigi, Comarca el Contado in Spagna e la Gioventu musicale di Milano, l’Accademia DIMA di Arezzo, e tanti altre associazioni in giro per il mondo.
Il fondatore del Concorso, Michele Pittaluga

Anima e motore del Concorso Internazionale di Chitarra classica «Città di Alessandria» è stato, fino al giorno della sua morte, avvenuta il 19 Giugno 1995, Michele Pittaluga.
Nato ad Alessandria nel Febbraio del 1918, dimostra, giovanissimo, uno spiccato interesse per le arti e per la musica in particolare. Terminati gli studi Liceali, si iscrive alla Facoltà di Chimica pura dell'Università di Torino, che, a causa della guerra, è costretto ad interrompere. Nel 1943, fatto prigioniero dai tedeschi, è internato nei campi di concentramento di Thorn, Leopoli e Witzendorff dove con alcuni compagni di prigionia, riesce a formare un'orchestra d'archi. Alla fine del conflitto riprende gli studi e si laurea prima in Chimica e, in seguito, in Farmacia.
Nel 1946 si sposa con Isabella Boveri; dall'unione nascono tre figli: Marialuisa, Micaela e Marcello. In quegli anni, pur dedicandosi ad un'attività commerciale inerente gli studi compiuti, è sempre la musica a rappresentare l'interesse maggiore: dal 1965 è Presidente del Liceo Musicale «A. Vivaldi» di Alessandria, istituto che nel 1971, grazie al suo interessamento, diventa Conservatorio Statale e di cui sarà Presidente fino al 1982.
Nel 1968, in occasione delle celebrazioni dell'ottavo centenario della fondazione di Alessandria, Michele Pittaluga oltre a partecipare alla realizzazione di importanti eventi culturali, crea il premio «Città di Alessandria» per le giovani promesse della chitarra classica, avvalendosi anche della collaborazione di noti e celebri musicisti quali Andrés Segovia ed Alirio Diaz. Per questa iniziativa e per la sua continua attività culturale, ottiene consensi e riconoscimenti: nel 1973 viene nominato Cavaliere della Repubblica per meriti culturali; nel 1974 riceve la medaglia d'oro concessa ai benemeriti della scuola, della cultura e dell'arte; nel 1978 è insignito della massima onorificenza del Rotary Club (la “Paul Harris Fellow”); nello stesso anno viene nominato Commendatore della Repubblica e nel 1993 gli viene assegnato il Premio “Marengo Musica”.
Personalità versatile, cultore e grande conoscitore dell'arte contemporanea, Michele Pittaluga manifesta le sue doti anche in programmi da lui promossi quale Presidente del Rotary Club di Alessandria nel 1974 e, dal 1978 in poi, come Presidente della stessa associazione da lui fondata a Novi Ligure. Dal 1975 viene invitato a far parte di giurie in concorsi internazionali di musica a Parigi, in Martinica, in Brasile (a Porto Alegre e a Rio de Janeiro), a Viña del Mar in Cile, a Benicassim in Spagna, a Caracas in Venezuela e a Città del Messico.
Michele Pittaluga convinto fautore dell'«amicizia musicale» italo-brasiliana, ha avuto la nomina a Commendatore dell'Ordine di Palestrina nella città di Porto Alegre (per la prima volta attribuito ad uno straniero) e l'ammissione in qualità di socio onorario nei Rotary-Clubs di Porto Alegre «Independencia» e Porto Alegre «Bon Fin».
Negli ultimi anni della sua esistenza tiene lezioni di Storia della Musica presso l'Unitre di Alessandria.
La sua importanza nella cultura alessandrina viene ora ricordata nell'Auditorium del Conservatorio “Antonio Vivaldi” e nei giardini di via Cavour a lui intitolati. 
22/09/2018
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Taryn Donath Quartet apre la stagione del Macall? di Castelceriolo
Taryn Donath Quartet apre la stagione del Macall? di Castelceriolo
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Antonio Albanese il prossimo 13 dicembre 2018 al Palatenda Alegas con "Personaggi"
Antonio Albanese il prossimo 13 dicembre 2018 al Palatenda Alegas con "Personaggi"
DIRTY DANCING FA SOGNARE LA PROVINCIA!! SOGNA INSIEME A NOI SABATO 8 DICEMBRE AD ALESSANDRIA
DIRTY DANCING FA SOGNARE LA PROVINCIA!! SOGNA INSIEME A NOI SABATO 8 DICEMBRE AD ALESSANDRIA
 Dirty Dancing- il musical, nella sua edizione speciale per i 30 anni dall'uscita del film
Dirty Dancing- il musical, nella sua edizione speciale per i 30 anni dall'uscita del film