Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Alessandria come a Lourdes, in fila per le reliquie di Bernadette

Già centinaia di fedeli che da ieri, giovedì 25, si recano al santuario di Nostra Signora di Lourdes di via Tortona dove sono esposte, fino al 30 aprile, le reliquie della santa alla quale si mostrò la Madonna
ALESSANDRIA – Sono già centinaia di fedeli che, da ieri, si recano al santuario di Nostra Signora di Lourdes, in via Tortona dove, fino al 30 aprile, sono esposte in una teca le reliquie di Bernadette, la “pastorella” alla quale apparve la Madonna nel 1858.
Alessandria è la prima diocesi italiana ad ospitare le reliquie arrivate dalla cittadina francese. Tra i visitatori, molti si definiscono devoti, altri semplici credenti. Ma la solennità e gli ambienti ricreati nella chiesa di via Tortona emozionano tutti.
Sono circa sessanta volontari Oftal, l'associazione che organizza i pellegrinaggi, che, fino a martedì 30, i fedeli in visita.

Il programma delle celebrazioni prevede: domani, venerdì, rosario alle ore 21. Sabato 27, alle 18, sarà celebrata la messa dal vescovo Guido Gallese e, alle 22, inizia la veglia notturna.
Domenica sarà la giornata clou, con la celebrazione eucaristica insieme ai circa cento malati, alle 10.
Lunedì, alle 18, la messa e, alle 21, la processione “aux flanbeaux”, dalla Cattedrale fino al santuario di via Tortona. Martedì l'ultima eucarestia, sempre alle 18.
I ragazzi volontari dell'Oftal hanno allestito nelle sale della sacrestia un percorso per far conoscere la vita di Bernadette. “Abbiamo voluto approfondire la sua storia, prima, durante e dopo le apparizioni – spiega Alessandro – ed abbiamo cercato di riprodurre qui gli ambienti dove Bernadette è cresciuta, la casa di Cachot, la grotta in cui la apparve Maria e il convento di Neves”. La visita è accompagnata da pannelli esplicativi e sarà proposto una sorta di gioco: sarà chiesto di scrivere una frase che descriva cosa suscita la vista di oggetto di uso comune. La stessa domanda sarà fatta al termine della visita. "Bernadette era una persona estremamente semplice e proprio per questa sua caratteristica la Madonna la scelse. Quel che ci insegna è che nella semplicità si può trovare la serenità, che sono le cose semplici a cambiare il mondo", conclude Alessandro.

Sul Il Piccolo oggi in edicola il servizio completo
.
26/04/2019
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Wilko Johnson Band al Macall? di Castelceriolo
Wilko Johnson Band al Macall? di Castelceriolo
Wilko Johnson Band al Macall? di Castelceriolo
Wilko Johnson Band al Macall? di Castelceriolo
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Nuovo allestimento per “I Percorsi dell’Arte” dedicato a Carlo Carrà
Nuovo allestimento per “I Percorsi dell’Arte” dedicato a Carlo Carrà
"Gli Ambulanti di Forte dei Marmi®” ad Alessandria domenica 7 aprile
"Gli Ambulanti di Forte dei Marmi®” ad Alessandria domenica 7 aprile