Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Coppa Piemonte - Promozione

Super Canelli, l'esordio dell'Acqui è una sconfitta

Più dura del previsto per i termali che incassano un 1-3 pesante in ottica qualificazione, ma è stata una gara brillante
CANELLI - Davanti ad un nutrito pubblico di sostenitori il Canelli fa sua la prima partita casalinga della stagione, battendo l'Acqui con uno spumeggiante 3-1 che vede la compagine di Simone Merlo concludere il gironcino di Coppa Italia su una nota alta, dopo la sconfitta in quel di Santo Stefano Belbo nella prima partita di girone.

Tante le emozioni, a partire sin dai primissimi di gioco: al 2', infatti, El Harti conclude dai 25 metri con un tiro teso e forte che si infila all'angolino sorprendendo Gallo. Il gol consente al Canelli di impostare una gara basata su una solida difesa e sulle ripartenze, mantenendosi piùcoperti ma comunque pericolosi, anche se largamente imprecisi per il resto dei primi 45 minuti. L'Acqui invece si ritrova a gestire il fulcro della partita, ma si dimostra altrettanto sprecone, sciupando con Motta un tu per tu con il portiere (alto al 19') e con Mirone in contropiede (32').

Nella ripresa l'Acqui ci prova con una manovra più ragionata, e nel primo quarto d'ora si fa decisamente preferire. Il pari è nell'aria e arriva al 14', quando sugli sviluppi di un corner di Mirone, Lovisolo manca il pallone ma Massaro, spalle alla porta, lo intercetta insacca a giro sotto l'incrocio per un gesto tecnico presto eclissato dall'esultanza polemica al pubblico di casa con annesso cartellino giallo.
Ma la gioia degli ospiti, tuttavia, è di breve durata: Ishaak, appena subentrato, al 25' sfugge sulla destra e serve in area Cherchi, che da 5 metri non può proprio sbagliare: 2-1. Finale concitato, con l'Acqui che si sbilancia per pareggiare e si ritrova in dieci per la doppia ammonizone di Manno, che prima, al 43', ricorre al fallo tattico per fermare Mingozzi e poi, al 46', ferma con un'entrata da kung fu Gueye; in superiorità numerica, al 49' il Canelli fa tris con Perrone, che da un metro ribadisce in gol un tiro di Gueye respinto corto da Gallo.  

 

CANELLI - ACQUI 3-1
Reti: pt 2' El Harti; st 14' Massaro, 25' Cherchi, 49' Perrone

Canelli (3-4-1-2):
Contardo 6.5; Simeoni 6 (18'st Ishaak 7), Pietrosanti 6.5, Macrì 6.5; Del Piano 6, Mingozzi 6.5, Mondo 6.5 (28'st Vuerich ng), El Harti 7; Zanutto 6 (18'st Barotta 6.5); Cherchi 6 (32'st Gueye ng), Perrone 6.5. A disp.: Palumbo, Moresco, Morando. All.: Simone Merlo
Acqui (4-3-3): Gallo 5.5; Piccione 5.5 (24'st Acossi 5.5), Cambiaso 6 (25'st Viazzi 6), Morabito 6.5, Mirone 5; Manno 5.5, Rondinelli 5.5 (35'st De Bernardi 6), Lovisolo 6.5 (35'st Roveta ng); Motta 6, Massaro 6.5, Campazzo 5.5. A disp.: Rovera, Sciacca, Perelli. All.: Arturo Merlo

Arbitro: Quarà di Nichelino 5.5 (Trabelsi di Cuneo e Vernica di Collegno)

Note: Giornata soleggiata, terreno in buone condizioni. Spettatori: 200 circa. Ammoniti: Mondo, Massaro, Rondinelli, Campazzo, De Bernardi, Manno. Espulso: Manno al 46'st per doppia ammonizione. Angoli: 4-4. Recupero: pt 0'; st 5'

 
 
4/09/2017
Tiziano Fattori - sport@alessandrianews.it
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Chaves legge Dante
Chaves legge Dante
L'ultimo video di Andrea
L'ultimo video di Andrea
Ian Paice dei Deep Purple - Soundcheck a Borgoratto prima del concerto con i Beggar's Farm in favore della LILT
Ian Paice dei Deep Purple - Soundcheck a Borgoratto prima del concerto con i Beggar's Farm in favore della LILT
Sentiero 727: da Pieve di San Giovanni al Santuario di Crea
Sentiero 727: da Pieve di San Giovanni al Santuario di Crea
Sentiero 615: l’itinerario Valenza - Bassignana - Rivarone
Sentiero 615: l’itinerario Valenza - Bassignana - Rivarone
Sentiero 607: la strada di Napoleone nella zona di Valenza
Sentiero 607: la strada di Napoleone nella zona di Valenza