Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Cronaca

Accusato di tentato omicidio l'uomo che ha aggredito il parroco

Potrebbe essere stata una aggressione ad aver provocato a don Roberto Feletto, parroco di Rivalta Bormida, un trauma cranico. E' ricoverato all'ospedale di Acqui Terme. I carabinieri hanno fermato un uomo di 33 anni del paese
CRONACA – AGGIORNAMENTO
Si chiama Massimo Giuliano, 34 anni, l'uomo fermato ieri, venerdì, con l'accusa di tentato omicidio del parroco di Rivalta Bormida don Roberto Feletto, tutt'ora ricoverato con un trauma cranico all'ospedale di Aqui Terme. 

I militari erano stati allertati da alcuni vicini del parroco che avevano sentito delle urla provenire dalla canonica. Quando sono arrivati nei pressi della parrocchia, hanno trovato Giuliano nel giardino che fingeva di curare le piante, dichiarando di essere stato incaricato dal parroco. I militari, però, hanno notato delle macchie di sangue sulle scarpe e sui vestiti dell’uomo, che è stato fermato per accertamenti.
Entrati nella canonica, i carabinieri hanno trovato il sacerdote a terra in una pozza di sangue, il quale, prima di svenire, è riuscito a pronunciare il nome dell’aggressore e l’arma da lui utilizzata: il manico di legno di un’accetta. I colpi sono stati sferrati a più riprese e sembra ci sia stato anche un tentativo di strangolamento. L'aggressione resta però al momento senza un movente. 
Tracce di sangue sono stati trovati dai carabinieri in diversi ambienti della canonica ed è stato trovato anche il manico descritto dalla vittima.
Per conoscere il motivo della feroce aggressione occorrerà probabilmente attendere la testimonianza del parroco, appena in grado di rispondere alle domande degli inquirenti.
Giuliano è stato tratto in arresto per tentato omicidio e condotto presso la Casa Circondariale di Alessandria.


Potrebbe essere stato aggredito Don Roberto Feletto, anziano parroco di Rivalta Bormida, ricoverato da ieri mattina in prognosi riservata all’ospedale di Acqui Terme per un trauma cranico.
I carabinieri hanno arrestato, con l’accusa di tentato omicidio, un uomo di Rivalta, M.G. Di 33 anni.
Le indagini sono ancora in corso ma, da una prima ricostruzione, sembra che Don Roberto e il trentatreenne fossero insieme, in canonica. Probabilmente a seguito di una discussione, l'uomo avrebbe colpito l'anziano parroco, che è caduto a terra, perdendo i sensi.
Il parroco non è ancora stato ascoltato dai Carabinieri perchè ancora in condizioni critiche. E' stato invece interrogato il 33enne in caserma. 
 

11/02/2017
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Intervista al leader dei Marlene Kuntz Cristiano Godano all'Isola in Collina, Ricaldone 2017
Intervista al leader dei Marlene Kuntz Cristiano Godano all'Isola in Collina, Ricaldone 2017
Inaugurato il nuovo stabilimento Gualapack in Ucraina: produrrà imballaggi dedicati ad alimenti per l'infanzia
Inaugurato il nuovo stabilimento Gualapack in Ucraina: produrrà imballaggi dedicati ad alimenti per l'infanzia
Gli obiettivi della Cisl Al-Asti al Congresso nazionale a Roma
Gli obiettivi della Cisl Al-Asti al Congresso nazionale a Roma
I Marlene Kuntz aprono l'Isola in Collina 2017 a Ricaldone
I Marlene Kuntz aprono l'Isola in Collina 2017 a Ricaldone
Aliante precipitato, le immagini
Aliante precipitato, le immagini
I 203 anni dell'Arma dei Carabinieri
I 203 anni dell'Arma dei Carabinieri