Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Promozione - girone D

L'Acqui saluta il suo pubblico con una vittoria. Ora 'missione Valenza' per i play off

Secco 3-0 in un tempo al Mirafiori, poi è solo accademia: con la Valenzana servirà non perdere terreno dalla Santostefanese
ACQUI TERME - L'Acqui chiude batte in scioltezza il Mirafiori con un rotondo 3-0 e resta in corsa per l'ultimo posto disponibile per i play-off promozione, che dovranno per forza passare da una vittoria sul campo della Vale Mado nell'ultima giornata per rimanere a 8 lunghezze di distanza dalla Santostefanese seconda in classifica, sulla carta largamente favorita nel suo ultimo incontro con il Savoia già retrocesso.

Tre gol, tutti nei primi quarantacinque minuti, per i ragazzi di Arturo Merlo, che sbloccano il risultato al 6': su una punizione da tre quarti per l'Acqui il portiere Cuniberti para facile, ma sbagla il rinvio, servendo al limite Lovisolo, il quale senza pensarci su calcia di volo e insacca sotto la traversa un gol per gli annali. Ispiratissimo, Lovisolo ci riprova con una conclusione simile al 12', stavolta spedendo alto di poco. Il raddoppio arriva comunque poco dopo perchè al 14' ancora Lovisolo taglia in due la difesa e imbecca in area Massaro, che aggira il portiere in uscita e venedo atterrato: rigore che lo stesso Massaro trasforma. Al 24' un angolo di Mirone battuto direttamente in porta spizzica la traversa e esce, con più di un brivido per Cuniberti. Poi venti minuti senza grosse emozioni, con l'Acqui a gestire e il Mirafiori che non si fa mai pericoloso, e in chiusura di tempo il secondo rigore per l'Acqui, concesso per un'entrata scomposta su Campazzo in area, e trasformato dallo stesso Campazzo nel 3-0 di metà gara.

Un risultato che segna inevitabilmente la ripresa: nei secondi 45' l'Acqui gestisce il risultato, cercando di risparmiare energie sotto un sole che sembra un girarrosto, e il Mirafiori prova a costruire qualcosa, ma senza mai presentarsi al tiro. L'occasione più pericolosa è anzi ancora per i bianchi, al 33', con un tiro da fuori di Cavallotti, su cui Cuniberti si salva in due tempi, chiudendo la cronaca.


ACQUI - MIRAFIORI 3-0
Reti: pt 6' Lovisolo, 14' rig.Massaro, 44' rig.Campazzo

Acqui (4-3-1-2):Rovera; Piccione, Morabito, Manno, Mirone (32'st Perelli ng); De Bernardi, Lovisolo, Cavallotti; Campazzo (43'st Bernardi ng); Motta (46'st Pizzorno ng), Massaro (34'st Aresca ng). A disp.: Gallo, Acossi, Rondinelli. All.: Art.Merlo
Mirafiori (4-4-1-1): Cuniberti; Pautasso, Cerrato, Lupano, Stival; Pietraniello (40'st Marino ng), Rizzi (28'st Bennati 6), Marra, Di Lucia (14'st Petrolo 5.5); Bruno; Luisi (32'st Borgoni ng). A disp.: Violi, Talarico, Soleti. All.: Perziano

Arbitro: Olivo di Collegno 6.5 (Parise di Torino e Mamoci di Vercelli)

NOTE: Giornata calda e umida; nel secondo tempo l'arbitro ha concesso 1' di “cooling time”. Spettatori 150 circa. Ammoniti: Massaro, Cuniberti, Pautasso e Bennati. Angoli: 8-4 per il Mirafiori. Recupero: 1'+4'
7/05/2018
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Taryn Donath Quartet apre la stagione del Macall? di Castelceriolo
Taryn Donath Quartet apre la stagione del Macall? di Castelceriolo
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Antonio Albanese il prossimo 13 dicembre 2018 al Palatenda Alegas con "Personaggi"
Antonio Albanese il prossimo 13 dicembre 2018 al Palatenda Alegas con "Personaggi"
DIRTY DANCING FA SOGNARE LA PROVINCIA!! SOGNA INSIEME A NOI SABATO 8 DICEMBRE AD ALESSANDRIA
DIRTY DANCING FA SOGNARE LA PROVINCIA!! SOGNA INSIEME A NOI SABATO 8 DICEMBRE AD ALESSANDRIA
 Dirty Dancing- il musical, nella sua edizione speciale per i 30 anni dall'uscita del film
Dirty Dancing- il musical, nella sua edizione speciale per i 30 anni dall'uscita del film