Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Promozione

L'Acqui è più forte di tutto: Sangiacomo Chieri battuto di misura

Succede tutto nella ripresa in pochi minuti: Manno segna e poi viene espulso, Gautieri pareggia ma Massaro chiude il match ed i bianchi volano
CHIERI - “La vittoria credo sia meritata, e i tre punti fanno piacere: abbiamo cominciato bene. Molto buona la prestazione nella ripresa, molto più che nel primo tempo, ma è anche vero che abbiamo cominciato a lavorare insieme al 16 agosto, e dopo nemmeno un mese non si può essere al massimo. Nel primo tempo non abbiamo giocato come avrei voluto, ma comunque, la mia arrabbiatura all'intervallo è servita e siamo riusciti a portare a casa la partita." Le parole di Arturo Merlo, nonostante l'amarezza per una espulsione incomprensibile visto che il tecnico acquese è rimasto relativamente tranquillo in panchina per tutta la gara, fotografano benissimo la soddisfazione fra i termali per tre punti d'oro: in prima battuta perchè muovono la classifica e dimostrano subito come l'Acqui abbia intenzione di recitare un ruolo da protagonista in questo campionato, in seconda battuta perchè quando contro di te ci si mettono un arbitraggio discutibile, due legni colpiti da Motta e un'inferiorità numerica immeritata ma vinci lo stesso è un buon segnale di stabilità mentale.

Il primo tempo però non è esattamente l'avvio da sogno che tutti vorrebbero: le squadre rientrano infatti negli spogliatoi con ben poche occasioni da segnare nel taccuino con il solo Campazzo che si vede ribattere un tiro da Calzolai a portiere battuto.

Merlo nell'intervallo deve essersi fatto sentire perchè in campo rientra un altro Acqui: traversa di Motta al 3' che fa il bis pochi secondi dopo, ma per il gol bisogna quasi aspettare la mezz'ora con Manno lesto a ribadire in rete una respinta della difesa su punizione di Mirone. Tre minuti dopo proprio il secondo giallo a Manno lascerà i bianchi in dieci uomini e per di più raggiunti da una punizione capolavoro di Gualtieri ma è in queste situazioni che si vedono le squadre vere e questo Acqui lo è: De Bernardi appoggia al centro per Massaro che in scivolata supera ancora Zago e dopo una rapida occhiata al guardalinee può esultare. Per il bel gioco c'è tempo, per ora godiamoci questi primi tre punti.


S.GIACOMO CHIERI - ACQUI 1-2
Reti: st 29' Manno, 34' Gualtieri, 37' Massaro

Sangiacomo Chieri (4-4-2): Zago 6; Stevenin 5 (31'st Bechis 5.5), Castiglia 6, Calzolai 5.5, Rimedio 5 (24'st Balan 5.5); Federici 6 (45'st Mezzella ng), Gobetti 6.5, Parrino 6.5, Anselmi 6; Nano 5.5 (1'st Dosio 6.5), Gualtieri 7. A disp.: Bellotti, Bagatin, Gilli. All.: Bonello
Acqui (4-3-3): Gallo 6; Pizzorno 5.5 (31'st Cocco 6), Manno 7, Morabito 7, Mirone 7; Cavallotti 6.5, Rondinelli 6 (17'st De Bernardi 6.5), Lovisolo 6.5; Motta 6.5 (33'st Sciacca ng), Massaro 6.5, Campazzo 6.5 (25'st Viazzi 6). A disp.: Rovera, Roveta, Rossini. All.: Art.Merlo

Arbitro: Zarrilli di Asti 4 (Barbero e Berbiu di Asti)

Note: Giornata grigia e umida, terreno malfermo e scivoloso. Spettatori: 80 circa. Ammoniti: Stevenin, Dosio, Gobetti, Manno, Cocco. Espulsi: al 32'st Manno per doppia ammonizione, al 40'st Arturo Merlo per proteste. Angoli: 3-2 per l'Acqui. Recupero: pt 2'; st 5'
11/09/2017
Fabrizio Merlo - sport@alessandrianews.it
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Tony Coleman & Henry Carpaneto 5tet al Cinema Teatro Macall? "Movie Blues"
Tony Coleman & Henry Carpaneto 5tet al Cinema Teatro Macall? "Movie Blues"
Intervista ad Antonio Caprarica a La Torre di Carta di Novi Ligure
Intervista ad Antonio Caprarica a La Torre di Carta di Novi Ligure
Arti tra le mani
Arti tra le mani
Tony Coleman & Henry Carpaneto 5tet al Cinema Teatro Macallè  "Movie Blues"
Tony Coleman & Henry Carpaneto 5tet al Cinema Teatro Macallè "Movie Blues"
Incendio a Mandrogne
Incendio a Mandrogne
Sentiero 748: il percorso ad anello sulle cime di Mombello
Sentiero 748: il percorso ad anello sulle cime di Mombello