Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Promozione - girone D

Acqui spietato a Litta Parodi: cinquina che condanna il Savoia

L'Acqui passeggia sul Savoia ultimo in classifica e, senza troppe difficoltà, porta a casa da Litta Parodi i tre punti, imponendosi sui locali per 0-5
LITTA PARODI - L'Acqui passeggia sul Savoia ultimo in classifica e, senza troppe difficoltà, porta a casa da Litta Parodi i tre punti, imponendosi sui locali per 0-5.

La resistenza del Savoia, in realtà meritevole nel primo tempo, cede per la prima volta al 15', su calcio piazzato, quando Massaro dai venti metri si inventa un calcio piazzato che scavalca la barriera e si infila nell'angolino. Sarà l'unica azione saliente del primo tempo, con la cronaca che si vivacizza nella ripresa quando, col passare dei minuti, il ritmo del Savoia inevitabilmente cala e la maggiore qualità tecnica degli uomini di Arturo Merlo riesce ad emergere. Il raddoppio di Massaro, con un tocco sottomisura su assist di Rondinelli al 3', della ripresa, e il tris di Motta, al 6', su rigore concesso per fallo ancora su Massaro, chiudono il conto nei primissimi minuti della ripresa.

Ad arrotondare il risultato arrivano poi il 4-0 di Campazzo, di testa, in tuffo, su assist di Piccione, e il quinto gol di Manno, con un gran tiro dal limite nel 'sette' sugli sviluppi di uno schema da calcio di punizione. Sul notes anche due reti annullate ad Aresca (subentrato al posto di Massaro), una per netto fuorigioco, l'altro per una dubbia carica su Canelli. Per il Savoia, un bel tiro di Yassin El Amraoui sullo 0-2 e una clamorosa occasione fallita da Migliori, a porta vuota, quando però il punteggio era già di 0-5. Gli alessandrini, comunque, hanno onorato l'impegno, così come sempre accaduto in tutto il campionato. La società, seria e ottimamente gestita dal presidente Ferrari, prosegue nel suo percorso di crescita (una novità di giornata è l'annuncio della costruzione di una tribuna, che sarà allestita nei prossimi mesi), e pertanto la retrocessione ormai certa in Prima Categoria non deve essere accolta come un dramma, ma come un'occasione per ripartire gettando nuove basi dopo un utile apprendistato. 


SAVOIA - ACQUI 0-5
Reti: pt 15' Massaro; st 3' Massaro, 6' rig. Motta, 18' Campazzo, 20' Manno

Savoia (4-4-1-1): Canelli 6.5; Mundula 5.5, Giuliano 5.5 (11'st Cartasegna 5), Caroppo 5, Jafri 5.5; Moscatiello 5.5, Bruma 5 (24'st Zauda 5.5), La Piana 5 (22'st Patti 5), Migliori 5; Orsi 5 (20'st Bensaga 5.5); Y.El Amraoui 5.5. A disp.: Negri, Grimaldi. All.: Ammirata
Acqui (4-3-1-2): Rovera sv; Piccione 6.5 (18'st Acossi 6), Morabito 6.5, Manno 7, Mirone 6.5 (24'st Perelli 6); Cavallotti 6.5 (18'st Cocco 6), Rondinelli 7 (27'st Bernardi 6), Roveta 6.5; Campazzo 7; Motta 6.5, Massaro 7.5 (20'st Aresca 6.5). A disp.: Gallo, Lovisolo. All.: Art.Merlo

Arbitro: Castellano di Torino 6 (Ricci e Pizzi del Verbano Cusio Ossola)

NOTE: Giornata calda, terreno in buone condizioni. Vento trasversale al campo in rinforzo nella ripresa. Spettatori: 80 circa. Ammoniti: Jafri e Cocco. Angoli: 4-1 per l'Acqui. Recupero: pt 0'; st 3'
30/04/2018
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Arturo Brachetti incontra Osvaldo Guerrieri per l'anteprima di Passepartout Festival
Arturo Brachetti incontra Osvaldo Guerrieri per l'anteprima di Passepartout Festival
Arturo Brachetti incontra Osvaldo Guerrieri per l'anteprima di Passepartout Festival
Arturo Brachetti incontra Osvaldo Guerrieri per l'anteprima di Passepartout Festival
Arturo Brachetti incontra Osvaldo Guerrieri per l'anteprima di Passepartout Festival
Arturo Brachetti incontra Osvaldo Guerrieri per l'anteprima di Passepartout Festival
Premiati i vincitori del concorso “Acqua, gocce di vita”
Premiati i vincitori del concorso “Acqua, gocce di vita”
Carrà, Carrà, ancora Carrà...
Carrà, Carrà, ancora Carrà...
Albero sradicato dal vento contro 2 auto: nessun ferito
Albero sradicato dal vento contro 2 auto: nessun ferito