Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Bistagno

A Bistagno arriva il grande teatro con Ugo Dighero e Beppe Rosso

Il teatro della Soms da gennaio alzerà il sipario su una mini stagione teatrale, ma dai grandi nomi e dagli spettacoli sicuramente interessanti. Si inizia col 'botto': giovedì 12 gennaio "Mistero Buffo" di Dario Fo
BISTAGNO - Il grande teatro arriva a Bistagno e troverà la sua “casa” nella Soms di via Carlo Testa. L'iniziativa, patrocinata dalla Regione attraverso la Fondazione Piemonte dal vivo, nasce dalla collaborazione tra il Comune e la ditta teatrale Quizzy di Monica Massone, attrice e autrice alessandrina.

La stagione teatrale conta cinque rappresentazioni e partirà giovedì 12 gennaio con Ugo Dighero, nome d'eccellenza dello scenario nazionale, e l'interpretazione del Mistero buffo di Dario Fo. "Dighero – spiega Massone – è un istrione: portarlo qui è un onore e sarà una bella occasione per i cittadini per vedere all'opera, e a Bistagno, un professionista del genere. Ma anche una persona molto disponibile: a ogni suo spettacolo si ferma volentieri a intrattenersi con il pubblico".

Gli altri spettacoli saranno interpretati da compagnie provenienti dal nord Italia e, ovviamente, da Quizzy Teatro: si va dalla comicità surreale de Les Jumeaux il 25 febbraio, a Solo, il 18 marzo, scritto e diretto dalla stessa Monica Massone su un “milite ignoto” della Prima Guerra Mondiale, concludendo con l'attualità e i suoi problemi – rivisiti con sottile ironia – con Piccola società disoccupata e Cuore di piombo, rispettivamente il 1° e 28 aprile. Interazione, curiosità e partecipazione: sono queste le parole d'ordine della stagione teatrale di Bistagno.

Lo spiega il vice sindaco e vice presidente Soms Riccardo Blengio: "Abbiamo conosciutoMonica un anno e mezzo fa e, finalmente, siamo riusciti a mettere in pratica un progetto importante.Lo è perché il teatro va ad integrarsi con altre iniziative con la nostra Gipsoteca col fine di diventareun punto di riferimento culturale per i nostri cittadini e non solo".

Teatro, arte, ma anche enogastronomia: "In questo senso – prosegue – vorremmo integrare l'offerta culturale a tutto tondo con il nostro territorio, attraverso convenzioni e accordi con ristoranti ed esercizi commerciali che possano attirare più gente possibile e fare di Bistagno una città ancora più viva".

La stagione teatrale, infatti, è stata pensata in termini creativi, ma attuali e vicini alla popolazione «Questo progetto – spiega con entusiasmo Monica Massone – è mirato ad avvicinare appassionati di teatro enon, ma soprattutto i giovani. In più, sarebbe importante aprire un dialogo con Acqui e l'Assessoratoalla Cultura per costruire un ponte di idee e collaborazioni». Il costo dei biglietti va dai 9 ai 18 euro,abbonamenti dai 48 ai 62.

Per informazioni: www.somsbistagno.it
10/01/2017
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Chaves legge Dante
Chaves legge Dante
L'ultimo video di Andrea
L'ultimo video di Andrea
Ian Paice dei Deep Purple - Soundcheck a Borgoratto prima del concerto con i Beggar's Farm in favore della LILT
Ian Paice dei Deep Purple - Soundcheck a Borgoratto prima del concerto con i Beggar's Farm in favore della LILT
Sentiero 615: l’itinerario Valenza - Bassignana - Rivarone
Sentiero 615: l’itinerario Valenza - Bassignana - Rivarone
Sentiero 607: la strada di Napoleone nella zona di Valenza
Sentiero 607: la strada di Napoleone nella zona di Valenza
Sentiero 577: il percorso degli Alpini di Montechiaro
Sentiero 577: il percorso degli Alpini di Montechiaro